Salve, periodicamente mi sottopongo a esami ematici e delle urine. Bene. Sistematicamente, negli ultimi anni, i miei valori di GPT (mediamente del 10/15%) e Gamma GT (30/35%) sono superiori al valore massimo (ho fatto il conto da solo rispetto al limite massimo perchè, cambiando Laboratorio e metodo di ricerca, non sempre il valore massimo risulta tra questi coincidente). Inoltre ho potuto constatare una assai frequente presenza di cristalli nelle urine (talora ossalato di calcio, talaltra urati amorfi) oltrechè un loro peso specifico (delle urine, intendo) sempre ai limiti massimi. Gli altri valori sono sostanzialmente regolari. Preciso che conduco una vita ... impiegatizia, poco moto, ma alimentazione (mediterranea) regolare e sono fumatore (ca. 10/12 pro die). Sono altro 1,75 e peso ca. 80 chili. Per scrupolo, attraverso un'amica che opera in Laboratorio, ho effettuato anche degli esami epatici specifici è ne è emerso un valore di HBsAb minore di 8: questo valore è connesso ai precedenti? La domanda che rivolgo alla cortese attenzione del mio interlocutore è la seguente: sono, questi valori alterati, particolare indice di sofferenza epatica e, se sì, è il vaccino antiepatite "B" a maggior ragione consigliato? C'è dell'altro che posso (devo) sapere e/o fare? Nel caso di vaccinazione caldamente consigliata, è sufficiente fare una dose di richiamo (qualora vi fossi già stato sottoposto) o è necessario ripetere (o fare per la prima volta) il ciclo?Ringrazio infinitamente per l’attenzione offertami e per la puntuale rispostaMauro BOLOGNINI