04-09-2012

Vomito non indotto non esclude anoressia

Salve. I vorrei aiutare una amica che in questo momento e in difficolta... Non riesce a mangiare senza vomitare ma le dico subito che non e anoressia perche non se lo induce ma a mio parere essrndo qualche anno in difficolta e prendendo psicofarmacipenso sia nervoso e tensione che lei scarica in questo modo.. Io vorrei poterla aitare. Cosa mi consiglia?grazie
Risposta di:
Dr. Federico Baranzini
Specialista in Psichiatria e Psicologia e Psicoterapia
Risposta

Gentile Signora, da quel poco che racconta si comprende la sua vicinanza alla sua amica che se non ho mal compresto è già in cura.

Il fatto di vomitare senza induzione, come lei riporta, non esclude che la sua amica possa soffrire di una forma di Anoressia Nervosa o comunque di un Disturbo del Comportamento Alimentare. Nei soggetti malati da lunga data o predisposti possono anche insorgere fenomeni di vomito indotto apparentemente naturale, senza cioè che il soggetto si metta le dita in gola. Detto questo è chiaro che si pone un problema di diagnosi differenziale con altre consdizioni morbose quali appunto, come parrebbe ipotizzare lei stessa, i Distrubi d'Ansia.

Insista perchè la sua amica si rivolga con continuità ad un curante o ad un servizio specializzato.

Cari saluti e Auguri.

dott Federico Baranzini

Psichiatra Psicoterapeuta a Milano
www.federicobaranzini.it

TAG: Psicologia | Salute mentale | Terapie