Logo Paginemediche
  • Programmi
  • Visite
  • Salute A-Z
  • Chi siamo
  • MediciMedici
  • AziendeAziende
L’ESPERTO RISPONDE

Vorrei delucidazioni circa l'interpretazione di

Vorrei delucidazioni circa l'interpretazione di alcuni parametri relativi a: CLASSIFICAZIONE DI "CHILD-PUGH" e "INDICE PROGNOSTICO TRAMITE FORMULA, PROPOSTO IN RIFERIMENTO ALLA SINDROME DI BUDD-CHIARI"; ovvero: quando viene chiesto l'inserimento del valore "PT (INR)" devo considerare uno dei valori attuali (preciso che sono sotto terapia "Coumadin" da due anni e, di conseguenza, si tratterà di un valore ovviamente piu' alto, ovvero indotto da terapia anticoagulante) oppure devo indicare il valore che risultava dalle analisi prima che iniziassi la terapia anticoagulante due anni or sono? 2° dubbio: il valore da inserire nella formula di cui sopra. al punto: "(ascite x 0,75)" si riferisce alla quantità in litri? Ringrazio e porgo distinti ossequi.
Risposta del medico
Dr. Fegato.com
Dr. Fegato.com
Ovviamente, il valore dell’INR in corso di terapia con coumadin non può essere preso in considerazione nella classificazione di Child. Il valore da inserire nella formula dell’indice prognostico per la sindrome di budd-chiari al punto: "(ascite x 0,75)" si riferisce ad una suddivisione in gruppi: 1, ascite assente; 2, ascite facile da trattare; 3, ascite intrattabile.
Risposto il: 06 Giugno 2008
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali