Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

Bronco Pneumopatia Cronica Ostruttiva (BPCO)

Malattia infiammatoria cronica delle vie aeree inferiori che si manifesta con tosse produttiva e conduce alla progressiva riduzione della funzione respiratoria. La malattia causa una ostruzione irreversibile delle vie aeree (bronchiolite) e una distruzione di aree polmonari (enfisema), con conseguente perdita della funzione respiratoria. Nelle sue fasi avanzate produce dispnea ed a volte anche tosse.
Si manifesta clinicamente con progressiva mancanza di respiro, prima in situazioni di sforzo poi nei casi gravi anche a riposo, tosse e catarro cronici.
 

Eziopatogenesi della BPCO

Durante la normale respirazione, l'aria entra nel naso, raggiunge la trachea e arriva nelle vie aeree più piccole, i bronchi. A loro volta, i bronchi si suddividono in bronchioli e poi in minuscole e delicate sacche, unite in grappoli, chiamati alveoli. La broncopneumopatia cronica ostruttiva, o BPCO, comprende un gruppo di disturbi che provocano una riduzione del flusso di aria ai polmoni, e problemi respiratori. L'enfisema è una malattia che distrugge gli alveoli e i condotti alveolari. Poichè il polmone perde elasticità, gli alveoli si rompono, e si creano ampi spazi che fanno ridurre la superficie respiratoria necessaria all'organismo per catturare l'ossigeno ed eliminare l'anidride carbonica. La bronchite è un'infiammazione del rivestimento dei condotti bronchiali. La bronchite cronica è dovuta a un'infiammazione persistente di queste vie respiratorie. Vi è una continua produzione di muco e, col passare del tempo, il rivestimento dei condotti bronchiali si ispessisce, causando una riduzione del flusso d'aria durante la respirazione. La broncopneumopatia cronica ostruttiva è causata da:
  1. fumo di tabacco;
  2. esposizione a sostanze inquinanti presenti in casa o sul posto di lavoro;
  3. fattori genetici.