Aumento dell'ampiezza dei vasi sanguigni dovuto alla necessità di disperdere calore o indotto da farmaci, come quelli utilizzati nella terapia dell'ipertensione arteriosa. 
La vasodilatazione è il processo opposto alla vasocostrizione.