Benefici dell'attività fisica per le donne affette da tumore al seno

benefici dell attivita fisica per le donne affette da tumore al seno

Un buon allenamento fisico aiuta ad affrontare il tumore al seno. Intervista alla Dott.ssa Fulvia Gariboldi, Specialista in Medicina Fisica e Riabilitazione. 
     
Quanto è importante una regolare attività fisica per affrontare il recupero dal tumore al seno?

L’attività fisica è fondamentale, l’importante è svolgerla incrementandola gradualmente cercando di non lasciare fermo il BRACCIO o la spalla. I danni da immobilità, infatti, sono molto gravi e difficili da recuperare.

Un buon allenamento fisico può essere svolto anche in autogestione dopo una visita fisiatrica che confermi l’idoneità degli esercizi praticati.

Le persone che hanno fatto in passato attività sportiva importante ed impegnativa sono sicuramente avvantaggiate per quanto riguarda il recupero dei movimenti articolari, la funzionalità della spalla, del braccio e del segmento interessato.

È importante una regolare attività fisica anche durante il trattamento di Chemioterapia e radioterapia?

Nei giorni in cui è possibile svolgerlo, assolutamente sì. Bisogna tener conto che nei giorni immediatamente dopo il trattamento chemioterapico (3-4 giorni), il corpo è molto debilitato per cui è inutile sforzarsi ulteriormente e consumare energie nella Riabilitazione motoria.

In ogni caso, è consigliabile fare una buona attività fisica durante la chemioterapia perché dopo una buona rieducazione motoria i benefici si sentono.

24/07/2015
10/12/2010
Medicina fisica e riabilitativa Oncologia Salute femminile Interviste Tumori
TAG: Oncologia | Tumori | Salute femminile | Medicina fisica e riabilitativa | Interviste