Il segreto della longevità non sarebbe l’ottimismo, e nemmeno l’assenza di Stress, ma una certa prudenza, la capacità di mantenersi in attività facendo progetti e impegnandosi per concretizzarli. Lo ha rivelato Howard Friedman intervenuto nel recente congresso Future of Science che si è svolto a settembre. Friedman è uno studioso della longevità e dei suoi segreti da almeno un ventennio.

Le ricerche sue e del collega Leslie Martin sono condensate nell’ambizioso The Longevity project, un progetto di studio sui meccanismi della longevità e dei fattori che possono influenzarla. Lo studio ha preso in esame i dati che erano stati raccolti in un precedente progetto, denominato 'Terman Life Cycle Study', relativi a 1500 bambini nati nel 1922.

Friedman ha proseguito le ricerche del defunto Lewis Terman, esaminando lo stile di vita dei sopravvissuti e mettendo in relazione tutti i dati. Risultato: se ci si avvia verso gli anni della pensione pensando di dedicarsi all’ozio e al relax si rischia di vivere di meno rispetto a chi invece sceglie di fare progetti, di essere prudente, di tenersi comunque impegnato in un’attività che coinvolga la mente.

Dai dati analizzati nel Longevity Project è emerso che chi sin da bambino ha uno spiccato senso di coscienziosità ha maggiori chance di avere successo nella propria professione, oltre che di vivere più a lungo. Friedman, quindi, è convinto che il segreto della longevità consista proprio nel mantenere, meglio se sin da bambini, un atteggiamento coscienzioso, prudente, costruttivo. Perché se è ben noto che condurre un sano stile di vita, non fumare, tutelare la salute siano elementi che aiutano a vivere più a lungo, ciò non vuol dire che tutti seguano queste indicazioni.

Il segreto, invece, risiede nella capacità di integrarsi nella società, ma anche nella prudenza, che caratterizza un modo di approcciare alla vita inevitabilmente più sicuro (ad esempio tiene lontani dalle droghe e dai pericoli). Inoltre alcuni fattori come una sana vita matrimoniale, un buon livello di educazione scolastica, la fede religiosa sono indubbiamente legati alla longevità ed essere poco coscienziosi mette a rischio la buona riuscita di tutti questi aspetti della vita.