Roma, 20 feb. (Adnkronos Salute) - "Non possiamo escludere che nuovi contagi si siano potuti verificare dopo l'inizio della quarantena" a bordo della Diamond Princess, "dove sono state violate tutte le norme per il controllo delle infezioni" e la situazione è diventata "completamente caotica". E' il grido d'allarme lanciato dall'infettivologo Kentaro Iwata, dell'università di Kobe, salito a bordo della nave da crociera. Per l'esperto, dunque, non si può escludere una trasmissione locale del virus, legata alla situazione della Diamond Princess.
Come lui stesso ha raccontato in un video su Youtube, subito diventato virale, preoccupato per il numero crescente di casi, Iwata ha superato numerosi impedimenti burocratici per unirsi alla squadra medica di gestione delle catastrofi che è salita a bordo. Inorridito da ciò che ha scoperto, Iwata afferma di aver dato subito suggerimenti su come i membri del team di emergenza e gli altri a bordo potessero proteggersi per ridurre al minimo le chance di portare a terra il coronavirus. Per tutta risposta, ha ricevuto l'ordine di andarsene dopo solo 2-3 ore. E' scattata allora l'idea del video-messaggio da mettere su Youtube. "Non posso sopportare il pensiero che le condizioni a bordo della nave potrebbero portare a più infezioni", ha detto fra le lacrime.
Parlando con la rivista scientifica 'Science' da una camera d'albergo a Yokohama, dove l'infettivologo si è chiuso in autoisolamento per evitare di esporre al contagio la sua famiglia, Iwata ha espresso la speranza che il suo video esplicito porti a cambiamenti nell'approccio burocratico giapponese alla prevenzione delle infezioni.