Londra, 31 mag. (Adnkronos Salute) - Nel Regno Unito ci sono i primi segnali di una terza ondata di contagi da coronavirus. E' il monito lanciato da Ravi Gupta dell'Università di Cambridge, consulente del governo nella lotta alla pandemia. Per Gupta, sebbene il numero dei nuovi casi di contagio sia "relativamente basso", la variante indiana ha provocato una "crescita esponenziale" delle nuove infezioni. Per questo, ha detto l'esperto parlando ai microfoni della Bbc, lo stop a tutte le restrizioni anti Covid, previsto per il 21 giugno, dovrebbe essere rinviato "di poche settimane, mentre raccogliamo più informazioni".
Il rinvio della data del 21 giugno non è più un tabù nemmeno per gli esponenti del governo Johnson. Il ministro dell'Ambiente George Eustice ha detto che la possibilità non può essere esclusa, dopo che ieri sono stati registrati 3mila nuovi casi di contagio, una soglia che non veniva superata dallo scorso 12 aprile. Tuttavia, Eustice ha detto che il governo deve agire "un passo alla volta".