04/05/2009

Dodicesima settimana della donazione degli organi

dodicesima settimana della donazione degli organi
Redazione Paginemediche
Scritto da:
Redazione Paginemediche

Un donatore moltiplica la vita: è questo lo slogan della settimana della donazione degli organi e Trapianto dei tessuti, voluta e organizzata dal Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, insieme alle Associazioni di riferimento e al Centro Nazionale Trapianti.
La settimana che va dal 3 al 10 maggio 2009, vedrà coinvolti attivamente le Regioni, le Province ed i Comuni italiani attraverso manifestazioni ed iniziative finalizzate ad informare e a coinvolgere attivamente gli italiani sulla donazione di organi.

Gli eventi in programma e gli obiettivi

I sette giorni nascono con svariati intenti: primo fra tutti far conoscere le attività delle Associazioni e i risultati ottenuti grazie alla ricerca e alla donazione di organi, sensibilizzando il maggior numero di persone sull’argomento. Ma il senso della settimana è anche quello di aumentare il numero di donatori, attraverso una corretta informazione sulle procedure e sulle modalità attraverso cui è possibile donare organi.

L’evento principale della settimana della donazione sarà l’incontro tra genitori e parenti dei donatori con i trapiantati, a Roma, in occasione del quale sarà dato modo alle famiglie di confrontarsi sull’esperienza vissuta dai due diversi punti di vista.

Ma questa è solo una delle molteplici iniziative organizzate per coinvolgere attivamente quante più persone possibili: l’Italia è, attualmente, uno dei maggiori paesi in cui si effettuano donazioni, anche se mancano i fondi e le strutture e spesso le liste di attesa prevedono tempi lunghissimi.

Ultimo fondamentale obiettivo è quello di sviluppare reti e collegamenti tra le regioni italiane per rendere più efficiente il servizio delle istituzioni sanitarie.

L’Italia – dal 2000 in poi – è tra i primi paesi al mondo per la donazione di organi: sono quasi venti milioni i donatori in Italia e la tendenza è in aumento.

Tra le regioni più ‘generose’ del 2009 ci sono Emilia Romagna e Lazio, a seguire la Campania. Ma rimane comunque un leggero divario tra Nord e Sud Italia, anche se è andato diminuendo negli anni.


Per approfondire guarda anche: “Trapianto di fegato“

TAG: Chirurgia generale | Trapianti | Chirurgia
Redazione Paginemediche
Scritto da:
Redazione Paginemediche