17/10/2018

Giornata Europea della Depressione

giornata europea della depressione
Mara Pitari
Scritto da:
Mara Pitari
Giornalista & web content editor

Sabato 20 ottobre è la data ufficiale per l’Italia della quindicesima Giornata Europea della Depressione: l’appuntamento annuale per conoscere meglio le malattie depressive e dell’umore grazie a una serie di eventi, coordinati dall’associazione EDA Italia Onlus, sparsi lungo tutta la Penisola.

Giornata Europea della Depressione: luce sulla malattia per arginare i pregiudizi

Si stima che in Italia soffra di depressione il 3% della popolazione (dato che sale al 5,5% secondo l’ultima statistica di Eurostat), ma soltanto la metà di queste persone vivrebbe la propria depressione come una patologia da curare, a fronte di una media del 65% di pazienti che negli altri paesi ad alto reddito si rivolge invece al medico. Lo dice un recentissimo studio internazionale condotto dall’Organizzazione mondiale della Sanità (Thornichroft et al., Brit. J. Psych., 2017) sulla diffusione e il trattamento dei disturbi mentali in 21 Paesi. E l’argomento si sposa bene con il tema della Giornata Europea della Depressione di quest’anno, dedicata proprio a “#Depressione e pregiudizi. Luce sul male oscuro”.

“La Giornata sulla Depressione – scrive infatti EDA Onlus – nasce con lo scopo principale di essere un primo passo verso una piena divulgazione che porti a dare informazioni corrette sulla natura della malattia depressiva e dei disturbi dell’umore in genere: malattie molto diffuse, spesso subdole nella loro evoluzione, che coinvolgono tutte le età e con esordio frequentemente in età giovanile. Queste malattie sono oggi curabili”.

La "Giornata sulla Depressione", che in Italia ha ottenuto nelle ultime dieci edizioni il patrocinio del ministero della Salute, in Europa si celebra ufficialmente il primo ottobre (Depression Day) dando avvio agli eventi che si snodano lungo tutto l’arco di ottobre diventato per questo “mese della depressione” nelle diverse nazioni che annualmente e in maniera autonoma organizzano appuntamenti informativi rivolti alla popolazione. Oltre l’Italia, il Depression Day si svolge parallelamente anche in Belgio, Francia, Germania, Spagna, Regno Unito, Repubblica Ceca, Slovacchia, Svizzera, Polonia, Ungheria, Portogallo, Grecia, Lettonia e Croazia.

Giornata Europea della Depressione: “La metà dei pazienti non ricorre alle cure”

Secondo lo studio dell’OMS, dunque, in Italia ci sarebbe una scarsa conoscenza della depressione, a fronte di una larga diffusione di quello che da molti è considerato un vero e proprio male sociale. Non solo: ancora oggi una percentuale molto alta di persone non ricorrerebbe alle cure perché la depressione non viene percepita, anche quando evidente, come patologia da curare.

Un ostacolo all’accesso alle cure potrebbe essere legato a una serie di pregiudizi che circondano la malattia, nonostante la sua larga diffusione. I preconcetti - sul chiedere l’aiuto di uno psichiatra o sull’assunzione dei farmaci, per esempio - impediscono il recepimento di corrette informazioni a riguardo. Nella ricerca internazionale dell’OMS, sul campione delle persone intervistate, in Italia su 100 persone affette da depressione alla fine solo il 17% aveva ricevuto una cura adeguata. I dati indicano dunque da un lato una ancora ridotta conoscenza di cosa sia la depressione, dall’altro l’ancora inadeguato ricorso a uno specialista e alla cura giusta.

La Giornata Europea della Depressione in Italia: gli appuntamenti

Domenica 21 ottobre, a Roma (ore 18, al Caffè Letterario Mangiaparole, via Capitolino 7/9) c’è l’incontro “Cabaret & Scienza” aperto al pubblico. Affronteranno in dibattito con il pubblico il tema “Depressione e pregiudizi: Luce sul male oscuro” lo psichiatra Giuseppe Tavormina, segretario dell'Eda Italia Onlus e le psicologhe e psicoterapeute Marina Santocchio e Annarita Sidari.

La Giornata sulla Depressione, a Milano, si celebra anche venerdì 19 con un incontro (ore 20.30, Casa dei Diritti, via De Amicis 10) in cui psicologi e psichiatri parleranno, fra le altre cose, di depressione e stigma sociale, depressione nei musicisti, disturbi dell’alimentazione, musicoterapia come trattamento. A Pescara ci saranno invece una serie di seminari a tema in alcuni licei della città e in provincia nei giorni 20,22 e 23 ottobre. A Napoli, lunedì 22, alle 9,30, al liceo Genovesi, in piazza del Gesù, gli esperti parleranno di depressione e pregiudizi, aspettative, sportello d’ascolto. Per maggiori dettagli e per tutti gli altri appuntamenti, si può consultare il sito web di EDA Italia dove c’è una mappa dedicata proprio alla Giornata sulla Depressione 2018.

Per approfondire guarda anche: “Depressione”

Leggi anche:
L'ansia generalizzata si manifesta senza un apparente motivo, e non passa nel tempo a venire.
TAG: Adolescenti | Adulti | Benessere psicofisico | Disturbi dell'umore | Eventi salute | Giovani | Malattie psichiatriche | Psichiatria | Psicologia | Salute mentale | Statistica sanitaria e biometria | Terapie
Mara Pitari
Scritto da:
Mara Pitari
Giornalista & web content editor