Come riconoscere la depressione

come riconoscere la depressione
Scritto da:
Dr.ssa Simona Carniato
Specialista in Psicologia e Psicoterapia e Psicoterapia cognitiva e cognitivo comportamentale

La depressione è un disturbo difficile da riconoscere. In cosa consiste e quali sono i sintomi?

La depressione è un disturbo mentale molto comune, classificato come disturbo dell’umore: uno su cinque individui sperimenta la depressione nel corso della vita. La depressione coinvolge i sentimenti, il modo di pensare e il funzionamento del corpo. Sperimentare la depressione comporta provare intense emozioni e sentimenti negativi e una perdita di interesse. I sintomi più comuni sono:

  • senso di fatica
  • cambiamenti nel sonno
  • perdita di interesse nell’attività sessuale
  • scarso appetito
  • idee negative
  • pessimismo
  • minore autostima
  • indecisione e idee suicidarie

Nel complesso, questi sintomi producono un effetto indesiderato nella vita delle persone, per esempio hanno un impatto sul benessere personale, il lavoro e le relazioni.

Come si fa a distinguere la tristezza dalla depressione?

Sentirsi tristi, ansiosi o turbati può essere normale se questo avviene in reazione ad una particolare situazione, ad esempio perdita del lavoro, un lutto doloroso, o un cambiamento inaspettato. Molti di noi possono sentirsi tristi a volte, e questo è normale reazione di fronte degli avvenimenti della vita, ma ciò non significa avere la depressione. La depressione è avere questi sintomi di umore basso, in modo molto più intenso (intensità) e per un lungo periodo di tempo (durata), tanto da interferire con il proprio funziononamento bio-psico-sociale quotidiano .

Una volta riconosciuti i sintomi della depressione cosa si deve fare?

Dopo aver riconosciuto i sintomi caratteristici della depressione è necessario rivolgersi ad un professionista. Quando la depressione è presente, è propedeutico alla cura riconoscere i sintomi e monitorare il loro andamento. Spesso chi ne è affetto non ne è consapevole, ma è importante che venga effettuata una diagnosi professionale precisa e che vengano messi in atto interventi evidence-based (basati sull’evidenza scientifica) come trattamenti psicologici e/o farmacologici. In questi casi, è probabile che una persona abbia bisogno dell’aiuto di un professionista. Seguire un trattamento può essere utile per la maggior parte delle persone con depressione, in quanto è probabile che la depressione peggiori se non trattata.

Leggi anche:
Che cos'è la depressione, quali sono i sintomi e i trattamenti più efficaci. Diagnosi e terapie per curare la depressione.

Si guarisce dalla depressione?

La depressione è una malattia curabile. Fino all' 80-90% delle persone che ricevono un trattamento migliora nel giro di 3-8 settimane. Tuttavia, oltre il 70% delle persone che soffrono di depressione non cercherà o riceverà un trattamento appropriato per ragioni diverse. Molti individui non cercheranno aiuto semplicemente perché non si rendono conto di essere malati e non riconoscono i sintomi. Una delle ragioni più importanti per cui le persone evitano il trattamento è lo stigma, per cui si crede che la depressione non sia altro che debolezza personale o un difetto di carattere. Questo pensiero è un grave errore di ragionamento, perché come qualsiasi altra condizione medica (es. il diabete, l'ipertensione), la depressione clinica è una malattia che deve essere trattata dal professionista della salute mentale.

Quali sono i principali trattamenti per la depressione?

È importante conoscere i vari tipi di trattamento efficaci disponibili proposti dalle linee guida internazionali (NICE): i pilastri più importanti nel trattamento della depressione sono la psicoterapia e le terapie psicologiche a bassa intensità per le depressioni con sintomatologia lieve e moderata, e i farmaci antidepressivi (trattamento farmacologico) nei casi di sintomi moderati /gravi.

Come si può aiutare chi soffre di depressione?

Di fronte i segni e i sintomi di depressione di qualcuno, potrebbero esserci reazioni di preoccupazione, paura o frustrazione. La prima cosa è informarsi sulla patolgia. Il sostegno sociale è una risorsa per ognuno di noi, e in particolare è molto importante per chi soffre di depressione. Quando si è ben informati riguardo ai sintomi e al trattamento per la depressione è più facile essere di sostegno. Per questo è importante sensibilizzare alla psico-educazione della depressione: capire cos’è la depressione, come supportare qualcuno che soffre di depressione con informazioni basate sull’evidenza scientifica, e non su pregiudizi o stigmatizzazioni, e definire i passi che si possono intraprendere per prendersi cura di sé o di un proprio caro. Diagnosi e trattamenti evidence-based, psicoterapeutico e/o farmacologico, sono la risposta più efficace a queste situazioni.

Leggi anche:
La fibromialgia è una malattia che colpisce l'apparato muscolare dei tendini che provocano dolore cronico senza danno tissutale.
06/04/2017
10/03/2017
TAG: Disturbi dell'umore | Interviste | Malattie neurologiche e psichiatriche
Scritto da:
Dr.ssa Simona Carniato
Specialista in Psicologia e Psicoterapia e Psicoterapia cognitiva e cognitivo comportamentale