Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

Acido Ialuronico: a cosa serve?

acido ialuronico a cosa serve
Massimo Canorro
Scritto da:
Massimo Canorro
Giornalista & web content editor

L'acido ialuronico viene definito come l'elisir dell'eterna giovinezza ed è considerato un vero e proprio ingrediente miracoloso, nonché la soluzione ideale per un lifting istantaneo.

Tutti, almeno una volta nella vita, avranno hanno sentito parlare di acido ialuronico. Fermo restando che questa sostanza viene utilizzata in differenti ambiti – dalla medicina alla chirurgia estetica – è un prodotto che accende molte polemiche e dibattiti, anche con un pizzico di superficialità, poiché spesso non se ne conoscono i componenti, l’effettiva utilità e – soprattutto – le eventuali controindicazioni.

Che cos’è l’acido ialuronico

L’acido ialuronico è il responsabile sia della resistenza sia dell’elasticità della pelle e rappresenta uno dei componenti basilari dei tessuti connettivi di ciascun mammifero che hanno la funzione di sostegno e struttura per altri tessuti e organi del corpo. Essendo prodotto in modo naturale dall'organismo è inevitabile, al sopraggiungere della vecchiaia, subirne una riduzione in termini di produzione, con conseguente comparsa di rughe, secchezza della pelle ed altri inestetismi legati all’età.

La pelle è fisiologicamente soggetta a deterioramento in seguito all’invecchiamento, pertanto la quantità di acido ialuronico nel corpo è destinata a ridursi con il trascorrere degli anni. Una considerazione, questa, che va ribadita perché parte da qui il ricorso a questa sostanza da parte di molte persone. In tal senso esistono differenti opzioni, che però vanno prese in esame soltanto dopo un consulto con il proprio medico o con uno specialista.

I modi per usare l'acido ialuronico

In commercio si trovano numerose creme a base di acido ialuronico, utilizzate come base trucco per idratare in maniera leggera la pelle e per dare un effetto leggermente rimpolpante. Anche l'assunzione per via orale è un metodo che sta avendo alquanto successo grazie alla comparsa di integratori a base di acido ialuronico. Un uso esterno ed interno, dunque, oltre a quello del filler che resta il più conosciuto.

Per quanto riguarda le pelli mature (anche se sensibili e secche) sono in vendita creme antirughe all’acido ialuronico presso farmacie o erboristerie. Questa sostanza, inoltre, è in grado di stimolare la formazione del collagene – proteina del tessuto connettivo indispensabile per la buona salute della pelle, ma anche di cartilagini e ossa – ed ha proprietà antinfiammatorie, supporta nella cicatrizzazione e tiene a debita distanza batteri e virus.

È possibile ricorrere ad infiltrazioni sottocutanee di acido ialuronico che vanno ripetute dopo un determinato lasso di tempo e che forniscono un risultato più immediato ed evidente.

Acido ialuronico: benefici e controindicazioni

L'acido ialuronico, con la sua capacità di trattenere l'acqua, rende la pelle particolarmente idratata e liscia, donandole tonicità e luminosità, con una riduzione visibile delle rughe. 

Un vero alleato per la savaguardia della propria giovinezza, dunque, e con ben poche controindicazioni. Trattandosi, infatti, di una sostanza presente in modo naturale già all’interno del nostro corpo, l'acido ialuronico non riferisce particolari controindicazioni e, nella maggior parte dei casi, è ben tollerato. Le problematiche sorgono, e non solo in questo caso, quando se ne fa un uso sbagliato o eccessivo. Ma, se utilizzato con moderazione e criterio regala risultati davvero eccezionali. 

Per approfondire guarda anche: “Ricostruzione con il laser”

Leggi anche:
Le cause dei segni del tempo e i rimedi contro l’invecchiamento della pelle.
22/02/2018
14/12/2017
TAG: Adulti | Anziani | Benessere psicofisico | Chirurgia plastica‚ ricostruttiva ed estetica | Cosmesi | Dermatologia e venereologia | Invecchiamento | Medicina estetica | Pelle | Viso
Massimo Canorro
Scritto da:
Massimo Canorro
Giornalista & web content editor