Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

Invecchiamento cutaneo e consigli contro le rughe

invecchiamento cutaneo e consigli contro le rughe
Paginemediche
Scritto da:
Paginemediche

Che cos'è l'invecchiamento cutaneo e come combatterlo? Come attenuare i segni del tempo? Che cosa fare contro le zampe di gallina? E ancora: quando compaiono le prime rughe? I rimedi naturali funzionano? La ginnastica del viso serve?

Per qualcuno le rughe non sono un problema ma, alla stregua dei capelli bianchi, rappresentano il vanto dell’esperienza. Fatto sta che quando si tratta di giovinezza, o presunta tale, e di metodi per preservarla, la Rete offre un’infinità di consigli e, probabilmente, se state leggendo questo articolo sarà perché avrete cercato anche voi informazioni a riguardo.

Invecchiamento cronologico e foto-indotto

La paura di invecchiare e di portare impressi sul viso i segni dell’età spingono spesso a ricorrere ai rimedi più disparati: ma si può davvero fermare il tempo? La domanda, naturalmente, è provocatoria e la risposta appare scontata per quanto le riviste patinate e il Web siano prodighi  di “prove” sul come sia possibile mantenersi giovani a lungo (e non soltanto dentro!), anche dopo i fatidici “–anta”. Che il segreto sia proprio sentirsi giovani? Non esclusivamente ma la scienza riconosce al processo di invecchiamento anche una componente emotiva.

L’invecchiamento è un processo fisiologico, non reversibile e multifattoriale. Con l'avanzare degli anni il processo di rinnovamento cellulare rallenta con effetti a livello dell’epidermide, sul derma e sull’ipoderma. In generale, a causa del calo di estrogeni e della diminuzione nella produzione di collagene, elastina e acido ialuronico, la pelle appare più sottile, meno piena, la grana diventa più fragile e si evidenziano i primi "cedimenti". Può anche accadere che la pigmentazione cutanea diventi irregolare e che compaiano le cosiddette "macchie dell'età", le discromie.

Invecchiare presto o tardi però dipende anche da altri fattori. Oltre all’invecchiamento cronologico si parla di invecchiamento foto-indotto, ossia, di quel processo di degenerazione cutaneo dovuto dall’esposizione al sole. Il foto-invecchiamento cutaneo (photo-aging) diminuisce il contenuto di acido ialuronico, creando le rughe e l'atrofia cutanea e determinando una riduzione di elasticità.

Lo stress e lo smartphone sono causa dell'invecchiamento cutaneo

Secondo la cultura orientale le rughe del viso non sono solo espressione dell’età ma sarebbero un indicatore dello stato di salute psicofisico e affiorerebbero sulla pelle anche causa di sofferenze interiori.

Non solo. Secondo una ricerca condotta da un gruppo di dermatologi di The London Clinic, tenere lo sguardo sullo schermo più in basso rispetto alla linea dello sguardo, e aggrottare le sopracciglia, causano rughe precoci sul collo e sulla fronte.

Cattive abitudini alimentari e uno stile di vita non regolare

Dieta sbilanciata, fumo, consumo eccessivo di alcol, notti insonni compromettono l'equilibrio della pelle, favorendone un precoce invecchiamento cutaneo.

Età anagrafica ed età della pelle: come cambiamo aspetto

A 20-30 anni la pelle è al massimo del suo splendore: le fibre sono elastiche e trattengono l'acqua e la rigenerazione delle cellule è in pieno vigore. La pelle del viso quindi si presenta soda, vellutata, morbida al tatto. Ma è sbagliato pensare che non si abbia necessità di nutrirla e idratarla: in questo periodo della vita è importante assicurare un buon futuro alla pelle utilizzando creme che arricchite di filtri solari contro i raggi UVA e UVB. Germe di grano, olio di avocado e papaia sono gli "ingredienti" più adatti per stimolare le cellule.

Intorno a i 30-40 anni la pelle del viso comincia a segnarsi. Il ricambio cellulare più rallentato rispetto al decennio precedente, l'esposizione al sole e all'inquinamento cittadino, ma anche lo stress e l'ansia possono determinare un colorito più spento accanto al comparire delle rughe intorno a naso, labbra e occhi e ai primi gonfiori. Rallentare l'invecchiamento cutaneo è la parola d'ordine. Sono consigliate le creme con ceramidi per idratare e nutrire la pelle, il coenzima Q10 per dare l'energia necessaria alle cellule, il fosforo per rendere la pelle più elastica. Nelle creme per questa età non devono mancare neanche l'acido ascorbico, il retinolo, le Vitamine A, C, E ed F e l'acido ialuronico per idratare la pelle.

Dopo i 40 anni le rughe si fanno più marcate, la pelle comincia a rilassarsi e si vede. L'utilizzo di creme idratanti e antirughe diventa quasi un obbligo per chi vuole mantenere il viso elastico e luminoso. C'è la necessità di utilizzare un prodotto che possa contemporaneamente idratare, combattere i radicali liberi, restituire una certa elasticità. Nelle creme specifiche per questa età si troveranno quindi elementi come i flavonoidi estratti da mirtillo ed uva, le proteine di soia e grano, i chitosani, perfino il tè verde. Consigliato anche l'uso dei sieri che in una concentrazione di nutrienti maggiore rispetto alle creme renderà più rapidamente la pelle compatta nutrendola in profondità e attenuando le rughe.

Invecchiamento cutaneo: come combattere le rughe in 5 mosse

  1. Proteggersi dai raggi UV con filtri solari adeguati al proprio fototipo durante tutto l’anno è la migliore strategia preventiva.
  2. Mantenere detersa e idratata la pelle con trattamenti cutanei adatti alla propria età (creme da applicare con un leggero massaggio) e attraverso un adeguato consumo di acqua.
  3. “Detossificare” la pelle con un’alimentazione sana ed equilibrata, evitando un eccessivo consumo di zuccheri ed eliminando alcol e fumo.
  4. Limitare le situazioni di stress e tenere a bada la rabbia.
  5. Evitare i rimedi fai-da-te e affidarsi al dermatologo per gli interventi di correzione del caso.

Posto di trovare l’energia che mantiene giovani non soltanto nell’universo (ricordate Cocoon?) ma dentro di noi, piuttosto che ricorrere a rimedi miracolosi per prevenire e cancellare le rughe preoccupiamoci di servirci del necessario e soprattutto di invecchiare, sì, ma di invecchiare bene!

Per approfondire guarda anche: “Sole e cura della pelle”

Leggi anche:
Contro le occhiaie non sempre serve la chirurgia! Con dei rimedi semplici e naturali è possibile ridurre il cedimento dei tessuti intorno agli occhi.
22/02/2018
21/08/2017
TAG: Adulti | Benessere psicofisico | Cosmesi | Dermatologia e venereologia | Invecchiamento | Pelle | Salute femminile | Viso
Paginemediche
Scritto da:
Paginemediche