Come avere gambe belle
18 Aprile 2013
|
3 minuti

Come avere gambe belle

Una corretta alimentazione, attività sportiva e molta acqua sono la soluzione per avere delle belle gambe e mantenerle sane nel tempo.
In questo articolo:

Innanzitutto, è importante che le gambe siano proporzionate al resto del corpo e poi bisognerebbe avere i canonici tre spazi: uno tra le caviglie, uno tra le ginocchia e l’ultimo a metà coscia. Se questi spazi non si vedono, allora bisognerà prendere in considerazione la possibilità che qualcosa non vada, per problemi osteoarticolari, per questioni di sovrappeso o obesità, ecc.

Purtroppo, le gambe sono, al tempo stesso, un elemento molto ammirato, ma anche il più a rischio di stasi venosa. I fattori di rischio sono tanti: a parte l’obesità o sovrappeso, ci sono anche il fumo, l’alcol, la sedentarietà, l’ereditarietà. Tutte queste situazioni provocano un ritorno venoso assai difficoltoso, causando, di conseguenza, cellulite, varici, edemi, fino a formicolii e torpore degli arti.

Cosa fare?

Spesso basta dimagrire, in caso di sovrappeso o obesità, fare attività sportiva aerobica ed eventualmente associarvi dei massaggi con linfodrenaggio. Se la situazione è più grave, è bene rivolgersi ad un angiologo che saprà consigliare la migliore terapia. E poi qualche consiglio pratico per 'trattarle bene':

  • innanzitutto, bevete molta acqua; solitamente ne andrebbe bevuta almeno in una quantità di due litri; preferite quelle a basso contenuto di sodio;
  • consumate grandi quantità di frutti di bosco, in particolare di mirtilli; aiutano a migliorare la circolazione, grazie ai polifenoli in essi contenuti; il consumo di tè verde mantiene i vasi in buona salute;
  • fate una passeggiata di almeno 20 minuti ogni giorno e preferite sempre le scale all’ascensore;
  • evitate i tacchi altissimi e sottilissimi, che sono assolutamente deleteri per la salute delle vostre gambe, poiché cambiano l’angolazione della caviglia e, quindi, favoriscono il ristagno di Sangue e Linfa; evitate anche tutti quei capi d’abbigliamento che non sono salutari alla circolazione, tipo pantaloni particolarmente stretti, che, oltre a provocare ristagno venoso, possono anche provocare sterilità;
  • effettuate dei massaggi e del linfodrenaggio; riattivano la circolazione, aiutano ad espellere i liquidi in eccesso e vi modellano;
  • quando dormite, fate in modo che il materasso sia leggermente rialzato verso i piedi, in modo da favorire il ritorno venoso ed evitare il ristagno;
  • evitate condizioni di sovrappeso o obesità, poiché i chili in eccesso rallentano la circolazione; consumate poco sale ed evitate gli alcolici; preferite, invece, frutta e verdura.
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Chirurgia vascolare
Milano (MI)
Specialista in Chirurgia vascolare e Angiologia medica
Napoli (NA)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Chirurgia vascolare
Prov. di Messina
Specialista in Chirurgia vascolare e Dermatologia e venereologia
San Martino Buon Albergo (VR)
Specialista in Chirurgia vascolare
Curno (BG)
Specialista in Medicina estetica e Chirurgia dell'apparato digerente
Alba Adriatica (TE)
Specialista in Chirurgia vascolare e Chirurgia generale
Verona (VR)
Specialista in Chirurgia generale e Chirurgia vascolare
Napoli (NA)
Specialista in Chirurgia vascolare
Caserta (CE)
Specialista in Chirurgia vascolare
Bagno a Ripoli (FI)