Aria condizionata e rischio legionellosi

aria condizionata e rischio legionellosi

In estate l’aria condizionata può offrire un enorme beneficio, soprattutto ai soggetti più vulnerabili alle alte temperature, come anziani e bambini. Recenti studi hanno confermato che a causare raffreddori, tosse e mal di gola non è l’aria condizionata in sé, quanto un suo uso scorretto.

E se a casa propria ognuno può impostare la temperatura che preferisce anche mettendo a rischio la salute, in ufficio e nei luoghi aperti al pubblico bisogna rispettare precise norme che servono a tutelare la salute dei lavoratori ed evitare la cosiddetta 'Sindrome dell'edificio malato'.

Bronchiti, mal di gola, dolori addominali, lombalgie, raffreddori ma anche infezioni causate da batteri e altri agenti patogeni presenti nei filtri non puliti dei condizionatori sono tra i più diffusi disturbi legati ad un uso scorretto degli impianti e al mancato rispetto delle norme legate all’igiene e alla sicurezza. Uno dei rischi maggiori legati alla cattiva manutenzione dei condizionatori è la legionellosi, una malattia infettiva dell'apparato respiratorio causata dalla Legionella pneumophila, un genere di batteri gram-negativi aerobi.

Aria Condizionata: raccomandazioni e rischi

E allora accanto alle raccomandazioni sulla giusta temperatura da impostare sul condizionatore (la differenza tra l’aria esterna e quella interna non deve essere superiore ai 7 gradi e l’umidità deve essere compresa tra il 40 e il 50 per cento) e sull’importanza di non collocarsi mai sotto il getto diretto dell’aria fredda, non bisogna dimenticare che i rischi per la salute possono essere legati anche ad una scorretta manutenzione dei condizionatori.

In particolare, la pulizia dei filtri riveste una grande importanza per prevenire infezioni anche serie come la legionella: i filtri non puliti, infatti, possono trasformarsi in ricettacoli di batteri e muffe che vengono poi immessi nell’ambiente.

Perché è importante la pulizia dei filtri dell'aria condizionata?

È molto importante che i filtri del condizionatore siano correttamente e periodicamente puliti e/o sostituiti. I filtri non sono altro che dei pannelli che trattengono la polvere e tutti i microrganismi in circolazione potenzialmente dannosi.

Nei periodi più caldi, i filtri vanno puliti una volta al mese o anche più frequentemente se il climatizzatore resta acceso tutta la giornata in quanto i filtri perdono la loro efficacia filtrante dopo mesi interi di funzionamento continuato. Una buona regola è quella di pulirli a ogni inizio stagione lavandoli sotto l’acqua corrente e una volta asciutti applicare un prodotto sanificante per garantire un’azione antibatterica e germicida. È importante ricordarsi di pulire/cambiare anche i filtri dell’aria condizionata delle nostre automobili!

Non eseguire una corretta manutenzione degli impianti di condizionamento può determinare problemi all’apparato respiratorio soprattutto nei soggetti con allergie agli acari, alla polvere e ai pollini. Da non trascurare anche le infezioni causate da batteri: fra questi particolare importanza ha il bacillo Legionella pneumophila, un batterio Gram - negativo che vive e si riproduce molto bene nell’ambiente caldo-umido presente all’interno dei condizionatori d’aria.

Questo microrganismo provoca due quadri clinici: la legionellosi e la febbre di Pontiac. La malattia può presentarsi sia come una semplice influenza caratterizzata da malessere generale e cefalee seguiti da febbre ma a volte può essere accompagnata da sintomi gastrointestinali, cardiaci e neurologici.

Nei casi più seri e nei soggetti predisposti (immunodepressi, soggetti affetti da patologie cronico - degenerative, forti fumatori) può evolvere anche in una polmonite potenzialmente letale.

Leggi anche:
La Legionella è un genere di batteri responsabili di malattie infettive a carico dell’apparato respiratorio. Sintomi, diagnosi e terapia della Legionellosi.
06/02/2018
30/06/2017
TAG: Allergie | Estate | Malattie dell'apparato respiratorio | Microbiologia e virologia | Polmoni e bronchi | Punto di Vista | Virus | Prevenzione | Igiene e medicina preventiva | Adulti | Salute maschile | Salute femminile | Allergologia e immunologia clinica