Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

Paure e fobie dalla A alla Z – III parte

paure e fobie dalla a alla z iii parte

 

Helminthofobia - Iatrofobia - Idrofobia - Kakorrhaphiofobia - Laliofobia - Misofobia - Musofobia - Nomofobia - Nosocomefobia - Ofidiofobia

 

Helminthofobia

La helminthofobia è l'irrazionale paura dei vermi e della possibilità di contrarre malattie causate dall'infestazione di parassiti.

 

Iatrofobia

paura dei mediciLa iatrofobia è la paura dei medici. È una fobia molto diffusa e può provocare danni seri per la salute di chi ne soffre, perché lo iatrofobico teme non solo gli INTERVENTI chirurgici e le procedure diagnostiche più invasive (come il prelievo del Sangue), ma evita completamente di farsi visitare da un dottore.

top

Idrofobia

L'idrofobia (chiamata anche talassofobia) è la paura dell'acqua e dei liquidi in generale. Si manifesta soprattutto con il terrore delle acque profonde e la convinzione infondata di annegare. La maggioranza degli idrofobici non è in grado di nuotare e, nei casi più gravi, non riesce nemmeno ad immergersi nell'acqua.

top

Kakorrhaphiofobia

paura degli insuccessiLa kakorrhaphiofobia è la paura di fallire di essere sconfitti. È una fobia che di solito si sviluppa già in età scolare, rafforzandosi man mano che si cresce e si è costretti ad affrontare le difficoltà della vita. Chi ne soffre non riesce ad affrontare razionalmente le situazioni in cui è messo sotto pressione o è costretto alla competizione, ma la kakorrhaphiofobia può manifestarsi con la paura di non riuscire a gestire il matrimonio, di non essere un buon genitore o di non riuscire nella vita lavorativa. Il risultato è che il fobico si blocca e la paura di fallire gli impedisce di prendere decisioni o di assumersi rischi.

top

Laliofobia

terrore di parlareLa laliofobia (o lalofobia) è la paura di parlare. È una fobia che colpisce soprattutto i bambini, ma che si presenta anche in età adulta: chi ne soffre si rende conto dell'irrazionalità della paura, ma al momento di “aprire bocca” viene letteralmente bloccato da Ansia e attacchi di panico.

top

Misofobia

lavare sporcoLa misofobia è la paura patologica del contatto con lo sporco e con i germi. I misofobi aumentano all'inverosimile le precauzioni igieniche, come il lavarsi ossessivamente le mani o curare in maniera maniacale la pulizia della casa.

 

Musofobia

La musofobia (dal latino “mus”, topo) è la paura dei topi e dei ratti. Conosciuta anche come murofobia, la si collega di solito allo stereotipo che a soffrirne sono soprattutto le donne, ma in realtà è una fobia che colpisce entrambi i sessi.

top

Nomofobia

cellulari iperconnessiLa nomofobia è una fobia moderna: il termine (che deriva dal prefisso inglese “no-mobile”) è di recente introduzione ed indica la paura incontrollata di rimanere sconnessi dalla rete di telefonia mobile! Chi soffre di questa fobia precipita in uno stadio ansioso quando perde il cellulare, non ha copertura di rete, resta con la batteria scarica o esaurisce il credito.

top

Nosocomefobia

La nosocomefobia (dal greco “nosokemeion”, ospedale) è la paura degli ospedali. Gli individui che ne soffrono evitano di andare negli ospedali - sia come visitatori che come pazienti - perché li collegano ad eventi traumatici o perché temono di contrarvi infezioni e malattie.

top

Ofidiofobia

paura dei serpentiL'ofidiofobia (dal latino “òphis”, serpente) è la paura dei serpenti. La fobia può presentarsi con carattere irrazionale, eccessivo o persistente. Chi ne soffre può evitare di camminare nell'erba alta o in qualsiasi zona in cui questi animali possano nascondersi. A volte riguarda anche le raffigurazioni e le forme serpentine in generale. L'ofidiofobia è considerata un prodotto dell'evoluzione, poiché molti serpenti sono velenosi e averne paura aiuta gli esseri umani ad evitarli.

 

 

LEGGI LE ALTRE USCITE DI QUESTO DOSSIER:

  • parte prima
  • parte seconda
  • parte quarta
21/04/2015
28/01/2009
TAG: Psicologia | Salute mentale