Essere mancino: cosa fare e cosa evitare

essere mancino cosa fare e cosa evitare

Ancora oggi, genitori e nonni ci tengono ad insegnare ai bambini, man mano che crescono, ad utilizzare la mano destra come arto principale.

I mancini, infatti, ancor oggi sono visti come persone a cui manca qualcosa (mancino viene dal latino mancus, cioè manchevole). E poi, anche nel vocabolario all'aggettivo sinistro o mancino vengono sempre associati significati negativi, mentre l'aggettivo 'destro' ed i suoi derivati indicano sempre qualcosa di ottima qualità o di alto livello. E tutto quello che si fa o si usa, dalle posate agli utensili, dagli strumenti musicali al computer, è creato per i destrorsi ed i mancini si devono abituare.

La lateralizzazione delle funzioni, cioè la suddivisione di queste nei due emisferi cerebrali, comincia molto presto, nei primissimi mesi di vita, e termina intorno ai 12 anni, ma la Prevalenza di un arto sull'altro è già piuttosto chiara alla fine del primo anno di età. Pare che per le funzioni motorie i mancini, a differenza dei destrorsi, che utilizzano l'emisfero sinistro, sfruttino quello destro.

C'è chi afferma che i mancini siano più bravi o più intelligenti. In realtà, è un po' l'ambiente da destrorsi che tende a far sviluppare in loro un senso di rivalsa, un po' la particolare collocazione di alcune funzione in un emisfero diverso rispetto a quello dei destrorsi, che fa sviluppare nel bambino mancino una maggiore fantasia ed un'attitudine all'immaginazione e alla creatività che sembra superiore a quella del destrorso comune.

Sebbene fino a qualche tempo fa la vita dei mancini era terribile, perché anche a scuola si tentava di riportarli 'sulla retta via', adesso i pediatri e gli psicologi infantili sono d'accordo con la teoria secondo la quale è importante non correggere mai un bambino con una lateralizzazione sinistrorsa fortemente marcata.

La correzione forzata, infatti, potrebbe apportare dei ritardi di sviluppo nella funzione motoria dell'emisfero destro del cervello. Quindi, se vi accorgete che vostro figlio preferisce usare la mano sinistra anziché la destra seguite questi piccoli ma efficaci consigli:

  • non correggetelo mai, anzi incoraggiatelo se si aspetta un'approvazione da parte vostra;
  • incoraggiatelo a tavola ad usare la mano sinistra per la forchetta e quella destra per il coltello; d'altronde, non fanno così anche i destrorsi?;
  • non posizionate i suoi giocattoli a destra o a sinistra, bensì davanti a lui, in maniera che non sia costretto a scegliere una mano anziché l'altra, ma tenda la mano naturalmente per afferrarli;
  • anche quando si veste o si allaccia le scarpe, mettetevi davanti a lui e non ad uno dei due lati;
  • assicuratevi che il compagno di banco del vostro bambino sia seduto alla sua destra; in questo modo, non urterà il suo gomito e non si sentirà impacciato;
  • quando scrive, ruotategli il foglio di 45° in modo che non copra le parole appena scritte e, se è agli inizi, mettete una freccia sul senso di scrittura, perché molti mancini tendono a scrivere a specchio, cioè da destra verso sinistra.
14/04/2015
21/03/2012
TAG: Pediatria | Bambini