Natale, la festa dei bambini
19 Dicembre 2012
|
2 minuti

Natale, la festa dei bambini

Semplici regole come la difesa delle tradizioni e del senso della festa religiosa aiutano i bambini a vivere appieno la magia del Natale.

Il Natale è dei bambini e la conferma arriva guardando gli occhioni spalancati di fronte alla magia delle luci dell’albero di Natale o dal fascino che le storie e le leggende natalizie esercitano sui più piccoli.

Il Natale è dei bambini, ma ogni anno i genitori si trovano ad affrontare la difficile sfida che vede contendersi, da un lato, il più forsennato consumismo e, dall’altro, la conservazione delle tradizioni e della magia di una festa essenzialmente religiosa. È vero che i bambini di oggi non sono più gli stessi di quarant’anni fa: attenti, curiosi, vivaci, difficilmente si lasciano ingannare. Per questo gli psicologi consigliano ai genitori di osservare qualche semplice regola per aiutare i bambini a vivere il Natale in tutta la sua magia.

Ricordiamo ai bambini il senso del Natale. Al di là delle personali convinzioni, il Natale resta una festa religiosa: la celebrazione della nascita di Gesù Bambino. Ai bambini così viene raccontato il Natale a scuola e tra gli amichetti e per questo motivo è meglio adeguarsi al mondo dei più piccoli piuttosto che svilire ciò che gli viene proposto.

Difendiamo Babbo Natale. Il vecchietto barbuto e simpatico che i bambini amano tanto sembra vivere ad ogni angolo: nei centri commerciali, nei cinema, per strada, a scuola e in televisione; i bambini incontrano ovunque fac-simili di Babbo Natale che rischiano di svalutarne la magia. Meglio spiegare loro che si tratta di persone che vestono i panni di Babbo Natale, come se fosse un eroe della TV. I bambini hanno bisogno di magia, di mistero e anche di una sottile inquietudine: proprio per questo, raccontare di questo vecchietto che di notte entra in casa per lasciare dei doni è il modo più efficace per far vivere ai più piccoli il profondo senso delle feste. È opportuno, dunque, creare una tradizione che ruoti attorno all’arrivo di Babbo Natale: l’albero, l’ora in cui Babbo Natale arriva, le modalità con cui manifesta il suo arrivo.

Scegliere con cura i regali. Quando si tratta di comprare regali per i bambini si rischia sempre di esagerare e raramente gli adulti si rendono conto di farlo più per loro che per i bambini. Ai piccoli bastano pochi regali, è sufficiente godere dell’apertura di pacchetti e di assaporare il piacere della sorpresa. Gli psicologi sono unanimi: meglio selezionare il numero dei regali e mettere dei limiti anche ai parenti e ai nonni, spiegare che nemmeno Babbo Natale può portare tutti i regali richiesti e, soprattutto, regalare giocattoli sicuri, certificati e 'attivi'. Via libera, quindi, a costruzioni, peluche, bambole e, per quanto possibile, a regali unisex che lascino libero spazio alla fantasia, senza far mancare sotto l’albero un regalo 'alla moda' o quello tanto desiderato.

E se i bambini non credono più a Babbo Natale? Il pediatra Italo Farnetani spiega che generalmente i primi dubbi si manifestano intorno agli otto anni. Alle prime domane sarebbe meglio rispondere rassicurando il bambino dell’esistenza di Babbo Natale, ma quando le domande si fanno serrate e i dubbi aumentano allora basta bugie. È meglio che i genitori raccontino la verità e raccolgano la sfida di rendere il Natale successivo altrettanto magico anche senza Babbo Natale.

 

Fonti:
www.italofarnetani.it
www.focusjunior.it

Top

Cerca un medico nella tua città
Specialista in Pediatria
Napoli (NA)
Specialista in Pediatria
Marciana Marina (LI)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Pediatria
Prov. di Sondrio
Specialista in Pediatria e Gastroenterologia
Milano (MI)
Specialista in Allergologia e immunologia clinica e Pediatria
Castellammare di Stabia (NA)
Specialista in Pediatria e Allergologia e immunologia clinica
Bergamo (BG)
Specialista in Pediatria
Canosa di Puglia (BT)
Specialista in Pediatria e Gastroenterologia
Prov. di Foggia
Specialista in Pediatria e Gastroenterologia
Trapani (TP)
Specialista in Pediatria
Roma (RM)