Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

Fare sport all'aperto in estate: le precauzioni da prendere

fare sport all aperto in estate le precauzioni da prendere
Walter Giannò
Scritto da:
Walter Giannò
Giornalista esperto in salute e benessere

Con l’arrivo dell’estate e dopo tante settimane di esercizi in palestra cresce la voglia di fare attività fisica all’aperto
Ecco perché è importante dare qualche utile consiglio affinché gli allenamenti non creino problemi alla salute.

Innanzitutto, occorre che si tenga in mente che lo stesso esercizio svolto in inverno comporta più fatica in estate per l’ovvio motivo delle temperature più calde. Questa non è una considerazione da poco, perché bisogna essere consapevoli del fatto che la calura ha come conseguenza l’incremento del lavoro dei muscoli usati per gli esercizi e della funzionalità di raffreddamento del corpo da parte della pelle.
In funzione di ciò, il suggerimento è di non strafare immediatamente con l’attività fisica all’esterno ma è opportuno concedere al corpo il tempo necessario per adattarsi al caldo: insomma, l’acclimatamento, da cui derivano i cambiamenti cardiovascolari e i meccanismi di sudorazione, è fondamentale.
 
Attenzione, però: anche quando il corpo si abitua al calore, è sempre meglio ridurre l’intensità e la durata degli allenamenti. In più, si suggerisce di:

  • praticare sport nei momenti più freschi della giornata (mattina o sera, evitando soprattutto l’arco temporale che va dalle 12 alle 17);
  • di bere molti liquidi, almeno ogni 15 minuti durante l’attività fisica (ma non bevande con caffeina);
  • di indossare vestiti leggeri e con colori chiari, coprendosi il meno possibile;
  • di usare creme adeguate per proteggersi dai raggi del sole.

Inoltre, non sempre è consigliabile fare esercizi in estate: meglio stare in riposo quando il tasso di umidità supera l’80%.

Occhio, poi, ai campanelli d’allarme: si va dai crampi a situazioni estreme quali le vertigini, il vomito e lo svenimento. A tal proposito, i colpi di calore (con sintomi come disorientamento, confusione, respirazione affannosa, pelle arrossata) possono essere pericolosi anche per la vita stessa, per cui sono necessarie cure mediche immediate.

Infine, l’alimentazione estiva ha anche il suo perché: deve essere adeguata al consumo calorico che scaturisce dagli esercizi effettuati. Insomma, è opportuno variare, non mangiando sempre le stesse cose.

Un'idea per allenarsi senza soffrire per il caldo e il sole cocente? Praticate sport anche in acqua, magari preferendo una bella nuotata.


Per approfondire guarda anche: “Idratazione e attività fisica“

 

Leggi anche:
Ottimo per tutti, appassionati e sportivi. Il nuoto fa bene alla salute e aiuta a tenersi in forma. Ecco alcune regole da rispettare.
03/04/2018
23/06/2016
TAG: Benessere psicofisico | Estate | Medicina dello sport | Sport e Fitness | Prevenzione | Giovani | Adulti
Walter Giannò
Scritto da:
Walter Giannò
Giornalista esperto in salute e benessere