Hermann Rorschach, il padre delle macchie

hermann rorschach il padre delle macchie

Hermann Rorschach è uno psichiatra svizzero famoso per la creazione del celebre 'Test di Rorschach', un originale metodo psicodiagnostico che si basa sull'interpretazione di dieci tavole coperte di macchie d'inchiostro.

Rorschach nacque a Zurigo nel 1884. Suo padre era un pittore e lui stesso era dotato di talento artistico, tanto che durante gli studi si interessava sia di pittura sia di scienze naturali, restando a lungo in dubbio sulla carriera da perseguire.

Indirizzatosi infine verso la medicina, si laureò nel 1909 e si specializzò in psichiatria, sotto la guida di Eugen Bleuler. Negli anni seguenti si avvicinò ai circoli psicoanalitici, allora particolarmente vivaci in Svizzera e Austria, ed iniziò a compiere esperimenti sulla base della Kleksografia, una tecnica all'epoca molto diffusa che consiste nel versare macchie di inchiostro colorato su un foglio di carta che viene poi ripiegato in due per ottenere effetti grafici simmetrici.

Rorschach studiava le differenti percezioni che soggetti diversi hanno davanti alle macchie, convinto che il diverso modo di percepirle fosse legato a differenti personalità o a problematiche psicopatologiche. Avviò quindi un estensivo programma di ricerche sperimentali - indipendente dai presupposti freudiani – che durò molti anni, durante i quali provò vari tipi e sequenze di macchie, raccogliendo sistematicamente i risultati ottenuti.

Nel 1921 pubblicò la sintesi delle sue ricerche ed una proposta di standardizzazione del sistema in un volume (Psychodiagnostik), che all'inizio passa quasi inosservato. Hermann Rorschach morì il 2 aprile 1922, a soli 38 anni, a causa di una peritonite mal diagnosticata.

Nel corso del decennio successivo, diversi psichiatri e psicoanalisti iniziarono a sperimentare l'uso delle sue macchie in ambito psicodiagnostico e a codificare i diversi sistemi di 'siglatura' attualmente esistenti del 'Test di Rorschach', che è diventato uno dei reattivi psicologici più utilizzati.

21/07/2015
12/07/2015
TAG: Psicologia | Psichiatria | Salute mentale | Malattie psichiatriche