2 anni fa, ho avuto dopo circa 8 mesi di valori calanti, ultimi GTP 140 e got 110 (normali valori per GGT e Fosfatasi) un improvviso rialzo dei valori GTP e GOT a 950 e 680, biliorubina 1,7, INR 57% nessun dolore od altro sintomo(GGT appena mosse subito rientrate e Fosfatasi normali )in concomitanza di assunzione di paracetamolo e Zitromax.Ricoverato allo Spallanzani di Roma dopo accuratissimi controlli non è stata trovata una causa diretta ne parametri clinici fuori norma (non ho fatto la biopsia). Dopo circa 1 anno tutti i valori sono tornato normali e tali sono rimasti per circa 6 mesi. Da circa un mese ho nuovamente le GTP e GOT mosse 79, 48. GGT e fosfatasi regolare, nessun sintomo.A prescindere dalla individuazione della causa, che mi rendo conto praticamente impossibile a distanza, vorrei sapere se c'e un sistema autodiagnostico di massima, basato sull'osservazione o su eventuali sintomi, per valutare eventuali rialzi significativi delle transaminasi e scongiurare un loro subdolo abnorme incremento, che potrebbe essere realmente pericoloso se non attentamente trattato, oppure se sia da escludere un loro ulteriore improvviso aumento, ovviamente facendo attenzione, come faccio, a non prendere medicinali poco compatibili con la funzionalità epatica. grazie