54 anni. Ho da tempo problemi prostatici e urologici accertati con vari esami (cistoscopia, ecotransrettale): malattia del collo vescicale, prostatite cronica ricorrente (con dolori perineali e/o bruciore e senso di irritazione postminzionale, orgasmo doloroso), ingrossamento della prostata (45mm) innalzamento del psa a 3,7-3,9 (prima del ciclo di... Leggi di più proscar).Sono attualmente in cura con omnic, proscar e profluss (che assumo costantemente da un paio di mesi) e ho fatto alcuni cicli antibiotici, prima con Unidrox e ora con Zitromax ma senza risultati decisivi. Urino meglio, ma troppo di frequente e soprattutto non noto miglioramenti decisivi nei sintomi infiammatori che sono i più fastidiosi e concomitanti anche con frequenti disturbi intestinali (diverticolosi e emorroidi).Che cosa debbo pensare? Un urologo tra i tanti che mi hanno visto mi vuole sottoporre a esame urodinamico nella prospettiva di un eventuale intervento disostruttivo. Ma se anche mi operassi questo potrebbe risolvere i miei sintomi infiammatori? E poi l'uso del proscar (come ho sentito dire) non potrebbe peggiorare questi sintomi infiammatori o sono solo dicerie? Grazie.