15-02-2006

A mio figlio di 18 anni in seguito a delle analisi

A mio figlio di 18 anni in seguito a delle analisi di routine sono state riscontrate le Transaminasi alte valore 78. su consiglio del medico di famiglia e' stato visitato da un epatologo che avendo riscontrato che l'unico valore alterato era questo non gli ha prescritto nulla come farmaci ma ha solo richiesto esami piu' approfonditi e l'ecografia dell'addome superiore. mio figlio non fuma non beve e soprattutto non mangia fritti. In questo periodo e' dimagrito di un paio di kg. Emanuele e' alto cm183 circa per kg 83 di peso. Gli esiti degli esami per quanto riguarda la transaminasi e' rimasta invariata mentre l'ematocrito e' risultato essere 55 e i globuli rossi 6.190.000-l'epatologo ha consigliato la visita di un ematologo cosa che abbiamo fatto. premetto che anni fa' anche a mio marito fu riscontrato un Ematocrito alto e in seguito alla visita dell'ematologo successivamente ha fatto anche una visita cardiologica con l'esame della spirometria globale emogas analisi arteriosa ecc.gli stessi esami che l'ematologo che ha visitato e prescritto a mio figlio.Vi chiedo da cosa dipendono queste alterazioni? Devo fargli fare altri esami oltre questi prescritti dall'ematologo e dall'epatologo?Spirometria per determ inazione volumi polmonari statilci e dinamici, emogas analisi arteriosa, dosaggio eritropotreina, ferritina, vitamina b12, sierologia HCV, hbeag, colonie eritroidi spontanee, emocromo, got, gamma-gt, bilirubina totale e frazionata, fosfatasi alcalina, colesterolo totale, trigliceridi, glicemia basale, lipas, amilasi ft3, ft4, tsh, alfa-fetoproteina, anti-microsoma tiroideo, anti-tireoglobuline, anti ssa, anti ssb. grazie anna.
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
E’ necessario che sottoponga suo figlio ad ulteriori accertamenti di approfondimento, ma quelli prescritti sono più che sufficienti. Inoltre è utile il monitoraggio mensile dei valori alterati per un periodo di 6-8 mesi, alla fine dei quali, se persistono le alterazioni, dovrà essere presa in considerazione l’opportunità di un eventuale esame istologico epatico mediante biopsia epatica.
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna