02-04-2008

A mio suocero nel settembre 2006 hanno

a mio suocero nel settembre 2006 hanno diagnosticato un cancro al retto con metastasi al fegato, immediatamente gli è stato asportato il tumore al retto con conseguente stomia permanente e dopo un certo numero di cicli di chemio, per ridurre le metatstasi, anche se le metastasi non si erano ridotte, nel luglio 2007 gli hanno asporatato una parte di fegato e ad ottobre 2007 l'altra parte e ora sta facendo una chemio con erbitex, questi interventi sono risolutivi?
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
Non sempre tali interventi sono risolutivi in una situazione in cui il tumore primitivo ha giò manifestato delle metastasi. Tuttavia possono rallentare il decorso e migliorare la qualità di vita.
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!