Logo Paginemediche
  • Programmi
  • Medici
  • Salute A-Z
  • Per le aziende
L’ESPERTO RISPONDE

A seguito del ritiro della patente per guida in

A seguito del ritiro della patente per guida in stato di ebbrezza, ho dovuto sottopormi a esami vari, tra cui quelli del Sangue, in cui il valore CDT risultava 2,6. Siccome a distanza di tre mesi ho dovuto rifare gli stessi esami, e avendo letto varie Vs. risposte in cui dicevate che il CDT si normalizza dopo circa 20 gg., non ho assunto assolutamente nessuna sostanza alcolica per 7 settimane e poi sono andato a fare il prelievo, il risultato è stato CDT = 2,5, come è possibile? Possono aver sbagliato gli esami?
Risposta del medico
Dr. Fegato.com
Dr. Fegato.com
E’ certamente possibile prendere in considerazione un eventuale errore di labortaorio per l’interpretazione del risultato del CDT dopo circa 50 gg di astensione. Tuttavia va tenuto presente che la cifra da noi indicata di circa 20 gg è un valore medio di una popolazione standard, cioè esprime un valore medio. E’ necessario considerare poi quella che è la variabilità biologica nell’ambito della distribuzione dei valori del test nella popolazione di riferimento.
Risposto il: 28 Luglio 2005
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali