04-05-2017

Accelerazione del battito per attacchi di panico

Salve, ho 32 non fumo e non bevo, non pratico sport ma faccio una dieta regolare. Ultimamente sto soffrendo di attacchi di panico e ansia, cosi ho deciso di fare una visita. L'elettrocardiogramma è risultato una tachicardia sinusale (105 bpm) la pressione era 120/80. Il medico mi ha detto di stare tranquillo perché si tratta solo di un po' si stress e ansia e mi ha consigliato un psicologo.

Non convinto però ho fatto anche un ECO e i risultati sono questi: VS :DTf mm47 SIV: mm9 FE : 66% Radice Aoritca : mm32 Atrio sinistro : mm30 Ventricolo sinistro normale per dimensioni interne e per spessori parietali. Non grossolane alterazioni della cinesi segmentaria. Funzione sistolica globale conservata. Radice Aortica, atrio sinistro e sezioni di destra nei limiti. Seminulari aortiche e lembi mitralici normoconformati. Non segni di versamento pericardico. Al color doppler: non curve velocitometriche doppler patologiche.
Cosa mi consigliate di fare? si tratta davvero di stress ed ansia o devo continuare a fare esami approfonditi? Questi attacchi di panico che mi fanno accelerare il battito sono pericolosi per la mia salute? Cordiali Saluti

Risposta di:
Prof. Luigi Iorio
Specialista in Cardiologia e Medicina interna
Risposta

Gentile sig.re, prima di dire che la sua tachicardia dipenda da attacchi di panico escluderei che non vi fossero condizioni favorenti la tachicardia come anemia, funzionalità tiroidea ecc. Si affidi al suo medico curante per una visita generale. Saluti prof Luigi Iorio

TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare | Psicologia | Salute mentale
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!