Sono un ragazzo di 22 anni che ha sempre "sofferto" di extrasistoli. Poche ultimamente queste si facevano più frequenti e più intense ho deciso di farmi visitare da un cardiologo. Ho eseguito diversi esami tra cui:-Ecg basale (bbdx incompleto)-Holter 24h a 12 derivazioni-Holter a 3 derivazioni per 2 settimane-Ecocardio-Rm cardiaca con contrastoGli... Leggi di più Holter mostravano solo rare exs sopraventricolari e rare exs ventricolari a due morfologie.Dopo questa serie di esami mi è stato detto che il mio cuore è strutturalmente e funzionalmente sano e di conseguenza mi sono tranquillizzato, con le EXS che sembravano lentamente diminuire. Tuttavia, ieri ho avuto un episodio che mi ha spaventato moltissimo: ero sul divano tranquillo con la mia ragazza a guardare un film e improvvisamente ho avvertito CHIARAMENTE e DISTINTAMENTE una serie di "frullii" (tipo quelli che percepisco quando ho extrasistoli, li definirei "battiti minoro") ad elevata velocità e senza pausa. Ne ho contati almeno 5 (se non di più) e sono terminati solamente quando mi sono alzato di scatto per lo spavento. È la prima volta che mi capita un evento del genere. Ho riferito l'accaduto al mio cardiologo che sostiene siano state delle extrasistoli. La mia domanda è? Può capitare che ci siano extrasistoli così ravvicinate e lunghe? Il mio terrore è che possa essersi trattato di tachicardia ventricolare ma ovviamente non potrò mai saperlo né posso sospettare si sia trattato di ciò.Tuttavia vorrei chiedere: cosa può causare i sintomi che ho appena descritto? Da quel momento vivo nel terrore possa ripresentarsi e non fermarsi la prossima volta. Cosa dovrei fare?