08-03-2017

Acqua, limone e miele al mattino

Gentilissimi Dottori, ho una domanda in testa da molto, molto tempo e l'unica cosa che posso fare è chiedere ad un esperto. Sono molti mesi che, sotto consiglio da parte della naturopatia e di tutto il range della "medicina preventiva", bevo un po' - un bel po' - di acqua tiepida, con mezzo limone e un cucchiaino di miele al mattino a digiuno.
Sembra, a detta di tutti, o dei molti, che questo "metodo" praticato al mattino - a digiuno completo appunto, attendendo un 20 minuti prima della normale colazione - abbia poteri di "alcalinizzare" l'organismo, stimolare il sistema immunitario, idratare e dotare di tutte le vitamine di cui il corpo ha bisogno.

Bene, esistono anche alcune "controindicazioni" come, ad esempio: il limone rovina lo smalto dei denti; allorchè mi è stato consigliato di assumere l'acqua e limone per mezzo di una cannuccia, così da evitare la corrosione dello smalto dentario. Però è successo un fatto, questa mattina, presa dalla fretta della routine, ho fatto "la mia acqua e limone" quotidiana ma, ahimè, dalla fretta ho preso giusto un caffè - due per la verità - e poco latte (di solito non salto mai il pasto solido al mattino), fatto un pranzo freddo ed è stato a quel punto che ho avuto un attacco di gastrite mai avuto prima (terribile), durato praticamente tutto il giorno ed abbastanza invalidante. Insomma, mi è preso il dubbio: non sarà, che questa "pratica" mi sta rovinando lo stomaco? Voi cosa mi consigliate Dottori? Tutti parlano di questa "Panacea" mattutina, sembra abbia addirittura proprietà anti cancro, non so proprio più cosa pensare. In attesa di un vostro riscontro, colgo l'occasione per ringraziarvi e porgervi i miei distinti saluti.

Risposta di:
Dr.ssa Ida Fumagalli
Specialista in Allergologia e immunologia clinica e Diabetologia e malattie del metabolismo
Risposta

Non mi preoccuperei per il limone che berrei con l'acqua anche senza cannuccia né per il miele. Eviterei piuttosto il caffè e assocerei alla bevanda limonata una fetta di pane spalmata di miele. Ci sono molte cose da considerare, una visita da fare. Insomma il medico curante saprà aiutarti.

TAG: Gastroenterologia | Nutrizione
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!