Salve cari dottori, ho un grosso problema che ho provato ad esporre diverse volte a varie persone ma nessuno è riuscito a darmi delle risposte soddisfacenti.Sono una ragazza di 25 anni ed è da circa un'anno che la mia vita è cambiata totalmente.L'anno scorso ho conosciuto un ragazzo e dopo due mesi di fidanzamento sono rimasta incinta.Ci siamo... Leggi di più sposati e abbiamo deciso di portare avanti la gravidanza.Mio marito ha avuto molta fretta nello sposarsi ma mai mi aveva parlato dei suoi attacchi di panico.Dopo due mesi di convivenza inizia ad uscire il problema.Non fa che monitorare il suo corpo perchè teme un'infarto o ictus,la notte si alza e passa diverse ore a mangiare ma non è cosciente infatti lui è uno che tiene alla linea ma in quei momenti mangia la qualsiasi,Ha un legame morboso con la madre cosa che non avevo per niente notato prima del matrimonio.La chiama spesso, si preoccupa di lei come non si è mai preoccupato per me, non sa mai dirle di no e anche se sbaglia con me non riesce ad arrabbiarsi cosa che invece prima non succedeva proprio.Ogni giorno deve passare da casa sua parecchie, avvolte crea incontri improvvisi con i suoi per la strada nonostante li avesse visti qualche ora prima.Non abbiamo più rapporti, lui mi dice che gli piaccio ma prima aveva la scusa della gravidanza e ora che ho partorito dice che è ancora presto.Mi sembra tutto assurdo!Io adesso ho la mia bambina che amo tanto è ho tanta paura che tutto questo può portare mia figlia a crescere male.Voi come vedete questa situazione?Abbiamo provato a fare la pscoterapia ma inizialmente no ne voleva sapere adesso sembra convinto e spero andrà bene ma anticipatemi voi secondo voi perchè mio marito fa cosi?