Salve. Lo scorso settembre, 5 minuti dopo aver mangiato delle nocciole fresche, mi venne un forte prurito al palato e un senso di costrizione alla gola con difficoltà di deglutizione. Su consiglio della guardia medica presi un antistaminico e 2 bentelan e poi andai al pronto soccorso, dove mi dissero che la terapia prescritta dalla guardia medica... Leggi di più aveva avuto effetto.Poi ho fatto una visita allergologica con prick test (che ha evidenziato allergia a betulla, acari, graminacee, nocciolo) e analisi del sangue. Riporto qui i risultati delle analisi del sangue:NOCCIOLA: rCor a 1 pr-10: 4,89rCor a 9: 0,00rCor a 14: 0,00PESCA:rPru p 1 pr-10: 2,28rPru p 3 LTP: 0,00rPru p 4 Profilin: 0,90ACARI:nDer p 1: 0,00nDer p 2: 1,44nDer p 10 Tromioposina: 0,00BETULLA:rBet v 1 pr-10: 8,57rBet v 2 Profilin: 0,94GRAMINACEE (coda di topo):nPhl p 1: 15,60nPhl p 7: 0,00nPhl p 5b: 8,19nPhl p 12: 0,49RASTTropomiosina: 0,00IGE TOTALI: 130,00La terapia prescritta è stata: non ingerire più frutta secca, poi antistaminico + Ialumar e Brusonex fino a nuovo controllo tra tre mesi.Domande (che ho dimenticato di rivolgere al medico...):1) Che cosa devo fare qualora dovessi ingerire accidentalmente della frutta secca (per esempio perché contenuta in alimenti come merendine) e avere sintomi simili a quelli descritti? Devo tenere a portata di mano antistaminico e bentelan? Oppure recarmi al pronto soccorso?2) E' vero quel che mi ha accennato la dottoressa, cioè che probabilmente le nocciole tostate non dovrebbero crearmi problemi? Effettivamente io ho sempre mangiato nocciole, ma soltanto una volta fresche, e infatti ho avuto questa reazione. E come ci si deve regolare coi prodotti dolciari?3) Mi sono informato sulla cross-reattività e ho notato che sono potenzialmente allergico a quasi tutta la frutta e a molta verdura. Come devo comportarmi? Posso continuare a mangiarla nella speranza che non mi provochi reazioni?Grazie molte e chiedo scusa per la lunghezza.