19-12-2016

Alterata glicemia a digiuno o diabete?

Buongiorno dottori, ho 29 anni, sono alto 1,75m e peso 64Kg. Già 10/11 anni fa la mia glicemia era a 96mg/dl. L'anno scorso, a seguito di normali analisi del sangue mi è stata rilevata una glicemia di 101 mg/dl più colesterolo a 240. Ero un po' sovrappeso e quindi ho iniziato a fare attività fisica e ho perso circa 10Kg, arrivando al peso attuale di 64Kg circa. Ho rifatto le analisi e trigliceridi e colesterolo sono scesi a livelli normali (anzi il colesterolo è fin troppo basso). La glicemia invece è sempre rimasta intorno al 100.

Non ho familiari diabetici ma mio padre tende ad avere la glicemia un po' alta (più di 110 e ha 62 anni). Per scrupolo ho fatto la glicata che è risultata essere 5,2% e una curva da carico che ha dato i seguenti risultati: a digiuno: 100mg/dl 1hr: 106mg/dl 2hr: 109mg/dl. Inoltre ogni tanto mi misuro la glicemia appena sveglio e con il pungidito rimane sempre tra 90 e 100. Stamattina però ho rilevato un 108 e ho iniziato a preoccuparmi. Secondo voi ho il diabete? Corro dei rischi di svilupparlo? Non so più cosa fare per abbassare questa glicemia. Cerco di mangiare sano e fare molto sport (faccio sport quasi tutti i giorni: corsa o mountain bike). Temo di sviluppare il diabete e sono sempre molto ansioso. Grazie

Risposta

Gentile ragazzo, i valori che lei riporta sono compatibili con un'alterata glicemia a digiuno e non raggiungono mai livelli indicativi della presenza di un diabete conclamato. Le strategie di miglioramento dello stile di vita che lei ha messo in atto appaiono adeguate e giustamente incisive nel migliorare la sua situazione metabolica generale. I valori costanti e lievemente elevati della glicemia paterna potrebbero far pensare ad un particolare assetto genetico del metabolismo degli zuccheri, che non necessariamente deve sfociare in un diabete clinico. Cordiali saluti Piergiorgio Biondani

TAG: Biochimica clinica | Diabete | Endocrinologia e malattie del ricambio | Esami | Patologia clinica
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!