Alterazione del midollo: è un fatto genetico?