Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

02-05-2006

Alterazioni della ripolarizzazione

Salve dottore sono un ragazzo di 27 anni, da circa quattro anni gioco a calcio in una squadra di terza categoria e faccio palestra. La prima visita sportiva per il calcio non ha rilevato alcun problema al cuore, l'anno successivo non ho fatto alcuna visita, mentre il terzo anno il medico sportivo ha rilevato nell'elettrocardiogramma delle onde t negative in d2,3 v2-v6. Nello stesso periodo ho avuto delle fitte intercostali nel mezzo del petto che pensavo fossero dovute alla palestra. Preoccupato mi sono fatto ricoverare, hanno effettuato delle visite del sangue ecocardiogramma, ecg sotto sforzo e scintigrafia ed alla fine non mi hanno saputo dire nulla nel senso che tutte le visite erano nella norma e non hanno saputo darmi una spiegazione a queste onde ed ora ad un anno di distanza sono sempre più preoccupato, condizionato nell'attività fisica e oggi in mattinata ho riavuto questi dolori intercostali. Mi piacerebbe avere un suo parere al riguardo perchè non so veramente più cosa pensare. La ringrazio.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Le alterazioni della fase di ripolarizzazione dell’elettrocardiogramma (le onde T) possono presentarsi per molti motivi, anche banali. Con il ricovero fatto mi sembra che siano state escluse le cause organiche importanti; quindi non si preoccupi per la sua sintomatologia. Il prossimo anno faccia una visita accurata alla medicina sportiva, portando però tutti gli accertamenti già effettuati.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!