Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

10-10-2006

Anomalie ischemiche

Paziente con pregresso intervento di rivascolarizzazione coronarica (triplice by-pass aortocoronarico) in attuale terapia con antiaggregante piastrinico (cardioaspirina) Calssa II-III Goldman. Diabetico insulinodipendente (2 volte al di'). In seguito ad esame elettrocardiografico effettuato in ospedale e' stata riscontrata "Anomalia del recupero ventricolare di tipo ischemico in anterolaterale". Cosa significa? Ha bisogno di effettuare una terapia farmacologica o altro, visto che il cardiologo di fiducia, che effettua periodici controlli, non ha mai fatto menzione di tale "anomalia". Sarei grata se potessi avere una risposta o quantomeno un cosiglio al fine di far fronte a questo problema. Anticipatamente ringrazio.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Mi sembra del tutto normale che un soggetto sottoposto a triplice bypass aortocoronarico possa avere modeste anomalie ischemiche all’ECG. Quello che conta è che non vi siano sintomi, che le prove da sforzo di controllo siano negative e che oltre all’aspirina assuma almeno una statina (il Suo colesterolo LDL “cattivo” deve essere molto basso, anche sotto i 70 mg/dl), nonché un ACE-inibitore od un sartano, e che segua una dieta appropriata ed un programma di esercizio fisico.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!