Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

23-07-2013

associazione non certa

Salve dottore, i miei genitori hanno 64 e 68 anni e assumono vari medicinali: entrambi assumono farmaci per la pressione come lasix e cardioaspirina. Solo mia madre prende pillole per il diabete ed ha l'anemia mediterranea, mio padre,invece, quelle per il colesterolo. Usano come gastroprotettore l'ometrazolo ma ho notato che può causare molti effetti collaterali tra i quali problemi alle ossa. Forse è un caso ma lo stanno assumendo da circa 3 anni e hanno avuto entrambi problemi alle ossa( mia madre alla gamba con osteoporosi abbastanza grave e mio padre alla schiena ma non ricordo il termine che ha usato il radiologo). Ora vorrei un consiglio perchè molti mi hanno detto che maalox plus(non so se si può scrivere) è efficace e con minori effetti collaterali. Io le chiedo, gentilmente, se potesse indicarmi un gastroprotettore che non abbia una lista chilometrica di effetti collaterali che lei conosce di certo meglio di me e che sia comunque efficace. La ringrazio immensamente per la risposta.
Risposta di:
Dr. Franco Scaldaferri
Specialista in Gastroenterologia e endoscopia digestiva
Risposta

 gentile signora

purtroppo tutti i farmaci hanno potenziali effetti avversi e ogni terapia va fatta dopo opportuna valutazione di rischi e benefici.
circa i gastroprotettori della famiglia dell'omeprazolo le posso dire che sono una categoria di farmaci abbastanza ben tollerata. il problema della loro associazione con osteoporosi o osteopenia ad oggi non è ancora chiarissimo sebbene sia stato più volte sospettato.
Io le consiglio di parlare di persona con il gastroenterologo e fare un bilancio circa la necessità di assumere un gastroprotettore in maniera continuativa per i suoi genitori. Se usato solo perchè "è un potettore" ebbene il suo utilizzo è errato. Se invece per esempio ci sono sintomi o evidenza di gatrite o esofagite o altro allora il discorso cambia. Talvolta l'uso di protettori gastrici può essere "episodico" ovvero solo se occorre, evitando un utilizzo continuativo se non indispensabile.
ovviamente il problema osseo non si risolverà semplicemente sospendendo il "gastroprotettore" ma anzi occorre concentrarsi anche sul benessere dell'osso, considerando la supplementazione di calcio e vitamina D, o anche l'uso di altri farmaci specifici di cui dovrebbe parlare sempre con il suo medico di medicina generale e/o nel caso con un reumatologo.

cordiali saluti.

TAG: Gastroenterologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!