21-06-2006

Gentilissimo dottore. ho 32 anni e sono stata

Gentilissimo dottore. Ho 32 anni e sono stata operata all'età di 4 di commisurotomia valvolare aortica per stenosi aortica congenita (valvola bicuspide). Ora a distanza di 28 anni pare ci sia la necessità di intervenire nuovamente con sostituzione valvolare (valvola calcificata con stenosi gradienti ist 80 medio 50 mm Hg). Momentaneamente sono asintomatica quindi il cardiochirurgo ha confermato di poter procedere con una certa calma. Io ho comunque deciso di operarmi tra non oltre sei mesi per evitare peggioramenti. Il problema è che ho un po' di paura. Tutti dicono che è un intervento semplice e poi sento un sacco di cose brutte... anzi bruttissime!! Che rischi ci sono operatori e post operatori effettivamente? E dopo l'intervento che stile di vita potrò avere? Mi opererò al S. Raffaele di Milano. Cosa mi può dire di queto centro? E soprattutto che possibilità ci sono che io torni a fare uno stile di vita normale? Mi hanno gia detto che non potrò avere figli (metterò una valvola meccanica). Grazie anticipatamente!!! PS esiste un centro o associazione dove si può parlare con persone che hanno già fatto questo intervento? Grazie Mille!!
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
L’intervento di per sé non è ad alto rischio. Il rischio operatorio è più elevato perché si tratta di un reintervento. Dopo l’intervento potrà fare vita normale. Per quanto riguarda il centro, penso che venga riconosciuto come uno dei migliori in Italia. Non conosco se esista un centro che raccolga le persone che hanno già subito l’intervento.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!