18-07-2006

Atteggiamento attendista

Egregio Dottore, è da circa 8 mesi che urino frequentemente durante il giorno e urinavo fino a qualche mese fa anche 2-3 volte durante la notte (PREMETTO CHE ASSUMEVO CIRCA 3 1/2 DI ACQUA, e bevevo anche prima di coricarmi.), a volte con la fuoriuscita di sole poche gocce di urina. A Dicembre ho fatto una visita Urologica con esame transrettale e mi hanno diagnosticato IPB, ho eseguito il test del PSA FREE e ECOGRAFIA VESCICO PROSTATICA. VALORI PSA 3,54-PSA LIBERO 0,37-PSA LIBERO/PSA TOTALE 0.10, ECOGRAFIA EVIDENZIAVA DIAM. TRASV.CM 4,5 E DIAM. ANTERO-POST. 3,6 CON MODESTO RESIDUO URINARIO VESC. POST MINZIONALE 35CC. QUINDI SU QUESTA BASE L'UROLOGO MI HA PRESCRITTO UN CICLO DI IPERTROFAN X 40GG. A metà Aprile ho ripetuto la cura ed effettuato di nuovo i controlli. Visita Urolog. Rettale (Volume Prostata diminuita), PSA 3,22NG/ML-PSA LIBERO 0.45-SA LIBERO/PSA TOT. 0,14. Ecograf. Vesc.-Prost. Riduzione dim. diam. Trasv. ed A-P di 4,3cm e 3,3cm.Assenza di residuo vescicale post-minzionale. Quindi L'Urologo mi ha confermato che si era ridotta, ma dice adesso che il problema è il PSA, si aspettava che i valori fossero più bassi dopo la cura di Ipertrofan. LE PREMETTO CHE HO 48 ANNI. Lui mi dice di aspetta re fino a metà Luglio e ripetere gli esami, se non sono scesi, allora devo fare una BIOPSIA X APPROFONDIRE !!! Cosa pensa? E' corretto fare questa Biopsia?? SI PUO' EVITARE?? HO LETTO CHE E' MOLTO DOLOROSA E INVASIVA, NON URINO PIU' LA NOTTE E MI SENTO BENE. COSA CONSIGLIA?? HO RIPETUTO GLI ESAMI IL 28-06 CON I SEGUENTI RISULTATI : FOSFATASI ALCALINA 172 u/L (QUESTO ESAME NON LO AVEVO MAI FATTO) FOSFATASI PROSTATICA : 0.6 ng/ml(QUESTO ESAME ANCHE NON AVEVO MAI FATTO)
PSA: 3,87ng/ml- PSA LIBERO : 0,41 ng/ml e PSA LIBERO/PSA TOTALE : 0.11(E' SLITO SOLO DI UN PUNTO) . NON URINO + DURANTE LA NOTTE E IL FLUSSO E' MIGLIORATO. Cosa consiglia DEVO PROPRIO FARE QUESTA BIOPSIA ?? O FARE QUALCHE ALTRA CURA PRIMA ?? La ringrazio per la gentile attenzione e consulto. Saluti, Maurizio
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Un atteggiamento attendista non è errato; forse conviene aspettare e controllare nel tempo il PSA, unitamente alla ripetizione tra qualche mese dell’ecografia transrettale.
TAG: Oncologia | Tumori
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!