Mia madre ha subito una mastectomia e svuotamento ascellare 2 anni fa il suo calcinoma è un triple negative.Ha seguito un ciclo kemioterapico e la PET è risultata priva di metastasi ma con una " lesione" all'anca.Dopo 3 mesi a seguito di un dolore alla spalla facendo una risonanza si sono riscontrate metastasi alle ossa con buona parte del fegato compromesso.A causa di una cura cortisonica (deltacortene) gli sono scese tantissimo le piastrine ed è aumentata tanto la glicemia infatti adesso è diabetica da insulina.Mi hanno detto che è spacciata perchè il midollo compromesso non produce autonomamente le piastrine e non vogliono aiutarlo con sacche di sangue perchè non ha ancora i limiti per poterlo fare...mi chiedo....ma come si può iniziare una kemio ? Come si possono aiutare le piastrine senza cortisone? Aiutate i a capire