Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

25-07-2017

Bambino che non si difende dai comportamenti aggressivi degli altri bimbi

Buonasera, nostro figlio di due anni e mezzo è un bimbo come tanti altri della sua età; è dolce, affettuoso, vivace e ogni tanto (spesso) pianta delle belle sceneggiate se si impunta per una cosa. Ha frequentato un anno solo di nido e da quando vi è entrato tutto è filato liscio: si è integrato bene con gli altri, seguiva i giochi che facevano le maestre (tranne alcuni, tipo sentire tutti insieme delle storie o cantare delle canzoncine, per i quali anziché stare con gli altri preferiva giocare da solo) e non ha mai dato fastidio a nessuno.
Il problema che ci turba è che nostro figlio tende a farsi sopraffare da quei bimbi coetanei che i loro genitori (e vi assicuro che è così perché li ho sentiti con le mie orecchie) chiamano orgogliosamente i "maschi alpha", cioè i bambini che menano fendenti a destra e a manca o che tendono a volere la roba di altri. In altre parole se uno di questi strappa dalle mani di mio figlio un giocattolo, o durante un gioco, lo picchia senza motivo con le mani o con il giocattolo stesso, mio figlio anziché reagire pone in essere due comportamenti: o piange, oppure va da un'altra parte e tende ad iniziare un'altra cosa da solo o con altri bimbi. Nemmeno di fronte a morsi che gli hanno affibbiato, da quello che mi hanno detto le maestre, ha reagito.
Detto questo, la cosa che ci turba come genitori, visto e considerato che a Settembre andrà alla materna, è capire se questo modo di subire nasconda in verità dei problemi caratteriali più grandi che possono emergere in futuro; inoltre vorremmo cortesemente sapere come poterlo aiutare a far si che possa incominciare a farsi rispettare, a difendersi. Nel ringraziare, cordiali saluti.

Risposta di:
Dr. Gianpiero Molucchi
Specialista in Psichiatria e Psicoterapia
Risposta

Maschi alfha, maschi betha, gamma e così via...dia tempo al tempo e veda di fare qualcosa con il bimbo senza la mamma, così, tra uomini. Più avanti del judo con insegnante che spieghi bene e si comporti di conseguenza rispetto alla natura di quella disciplina. Tra un anno potrebbe cominciare. Il piccolo saprà difendersi senza diventare un bulletto. Molto controllo sui sentimenti genitoriali. Utile un nonno. Vamale

TAG: Bambini | Neuropsichiatria infantile
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!