31-01-2017

Bruciore alla pancia al tatto

Gentile dottore, sono un ragazzo di 25 anni. Da circa 2 anni dopo un sforzo fisico soffro di un dolorino vicino all'ombelico. Ho fatto ecografia tac e non risultano ernie, l'unica era il fegato leggermente ingrossato. Quando sono andato da un massaggiatore per problemi di cervicale, gli ho detto anche di questo problema. E toccando la parte inferiore di sinistra ho sentito lo stesso bruciore che sento vicino all'ombelico, ma molto piu forte. E mi è rimasto per 2-3 giorni. Mentre da circa 1 settimana soffro continuamente di questo bruciore, che va praticamente dall'ombelico fino alla bocca dello stomaco, per linea centrale, dolore che si accentua palpando e anche magari quando cammino allo sfregarsi degli indumenti. A volte sento anche delle fitte a destra in alto, Ho fatto anche analisi del sangue poche settimane fa, Alt gpt: 92 ma il mio dottore ha detto che non è niente per cui preoccuparsi. Soffro anche di ipertrofia prostatica benigna. Nell'attesa di una risposta, porgo i miei più cordiali saluti. Grazie.

Risposta di:
Dr.ssa Ida Fumagalli
Specialista in Allergologia e immunologia clinica e Diabetologia e malattie del metabolismo
Risposta

Difficile farsi una idea valida così a distanza senza una anamnesi e un esame obiettivo completi. Ad una prima valutazione approfondirei a cosa sia dovuto quell'aumento del gpt. Non conosco l'esito degli altri esami. Se non già fatto controllerei SO fecale su 3 campioni e la calprotectina fecale. Se bevi alcolici aboliscili completamente.
Se il disturbo non passasse farei l'EGDS e eventualmente anche una colonscopia. Mi pare strana alla tua età l'ipertrofia prostatica per la quale vanno escluse se vera eventuali infezioni. Ci vuole una graduale valutazione e un monitoraggio per i quali il più indicato è il tuo medico curante.

TAG: Biochimica clinica | Esami | Gastroenterologia | Medicina interna | Patologia clinica