22-11-2017

Bruciore durante la minzione e l'eiaculazione

E' cominciato tutto con la mia partner fissa, rapporto ora concluso, che lamentava secrezioni/perdite maleodoranti dalla vagina dopo un rapporto sessuale non protetto con me. temendo un'infezione, feci una visita andrologica a settembre e non furono trovati segni esterni di una eventuale infezione, ma io ho continuato, da allora, a lamentare un bruciore alla minzione e all'eiaculazione, e le mie urine sono abbastanza torbide, e (forse) maleodoranti.

Per andare sul sicuro ho fatto, insieme agli altri test ematici, anche urinocultura e liquido seminale, con i seguenti risultati:

  • Urina da mitto intermedio es. colturale: carica microbica non significativa.
  • L. seminale es. colturale es. microscopico - presenza di: rari leucociti Ric. aerobi e lieviti - flora microbica mista senza prevalenza di specie patogene (di verosimile ruolo colonizzante uretrale).

Il che mi ha tranquillizzato, ma un nuovo interesse romantico entrato nella mia vita ha, a quanto pare, lamentato perdite/secrezioni strane, e lieve perdita di sangue, dopo un rapporto con me. Chiedo scusa per la lunga missiva, ma se poteste rispondermi ne sarei grato. Vorrei sapere nello specifico se posso avere un qualche tipo di infezione/infiammazione, e se sì come posso curarlo, e soprattutto se posso o meno comunicarlo a una partner sessuale, anche a fronte degli esami che ho riportato. P.s. un anno fa mi fu diagnosticata una leggera prostatite, ma nell'esame di settembre sembra che l' organo non sia apparso particolarmente infiammato.

Risposta

Gent.mo utente la sintomatologia che ci propone farebbe pensare ad una infiammazione/infezione da valutare attraverso spermiocultura e/o tamponi uretrali con la ricerca non solo dei germi comuni e della candida (come ha già fatto) ma anche dei germi intracellulari che lo specialista visitandola le prescriverà. Un cordiale saluto

TAG: Andrologia | Biochimica clinica | Esami | Infezioni | Malattie infettive | Organi Sessuali | Patologia clinica | Psicologia | Salute maschile | Salute mentale | Sessualità | Sessuologia | Urologia