BUON GIORNO A TUUTI VOI GENTILI SIGNORI.CHIEDO SCUSA GIA' DA ORA PER ORTOGRAFIA E SINTASSI.AVEVO BISOGNO DI UN CONSIGLIO.IO HO AVUTO MEL 2004 UN INFARTO,SONO SOPRAVISSUTO HO COMINCIATO PERO' UN CALVARIO CHE PERDURA TUTT'ORA.IO HO SEMPRE DOLORI ALLE PERIFERIE DEL TORACE,SFORZI NOTEVOLI DI VOMITO,DOLORI FORTI ALLO STOMACO E QUALCHE MANCANZA IL TUTTO DURA AVOLTE 2 MINUTI A VOLTE QUASI UN'ORA.QUANDO SUCCEDONO QUESTI FATTI DEVO SDRAIAEMI E RIMARE FERMO, AL CONTRARIO QUANDO I DISTURBI SE NE VANNO,SONO PIENAMENTE ATTIVO E SVOLGO LAVORO E SPORT SENZA PROBLEMILìELETROCADIOGRAMMA DICE CHE TUUTO E' OK LA PROVA DEL CICLOERGONOMETRO IDEM .SONO STATO SOTTOPOSTO A gastroscopia con esito negativo LA MIA TERAPIA E CARDIOASPIRINA E ATORVASTATINA MEDIA DA 30. 40/20RINGRAZIANDOVI SIN D'ORA RESTO IN ATTESA DI UN CONSIGLIO DI DOVE POSSO CERCARE LA MIA NOIA.GRAZIE INFINITE BUON LAVORO ADRIANO BATTISTELLA