Buon giorno,sono una donna di 27 anni e da circa 12 anni soffro di notevoli disturbi tutt'ora irrisolti.Premetto che dall'età di 8 anni soffro di grave patologia scoliotica con curva toracica destro convessa corretta con intervento chirurgico 6 anni fa.Inizialmente e da anni ho paura di avere problemi di natura cardiaca ma gli esami svolti pre... Leggi di più intervento e pre altri interventi subiti e le visite effettuate escludono ogni malattia.Ho sempre praticato sport circa 5/6 volte a settimana ad intensità media a seconda dei giorni.I miei disturbi sono ipotensione con bruschi cali improvvisi, crisi ipoglicemiche dopo lo sforzo e dopo i pasti ma soprattutto tachicardia e palpitazioni post prandiali molto insidiose.la mia domanda é : devo rivolgermi a che tipo di specialista per risolvere i miei problemi?Mi avevano diagnosticato erroneamente una forma ansiosa, ma non sono persona ansiosa anzi, le crisi insorgono soprattutto dopo i pasti e a digiuno quando inizia a comparire un forte senso di vertigine e intorpidimento tachicardia e senso di svenimento accompagnato da sudorazione con la continua necessità di dover mangiare zuccheri soprattutto al mattino, al risveglio ho un fortissimo senso di fame che mi cotringe a colazioni più che abbondanti ma che mi risolvono la vita per non più di due ore dopo le quali ho nuovamente appetito.La mia corporatura è snella 172 cm di altezza x 54 kg , i miei esami del sangue evidenziano valori generali tutti nei limiti ma con tendenza al basso e una leggera tendenza anemica non importante.Sono intollerante a tutti i latticini e derivati e dati i valori ormonali dell FT3 bassi con TSH nella norma mi è stato diagnosticato un ipotiroidismo subclinico senza sintomi manifestati.Aggiungo che durante la pratica dello sport accuso una forte sensazione di aria intestinale che spesso mi provoca palpitazioni.Mi rivolgo a voi per definire se i miei disturbi sono di natura digestiva oppure potrebbero essere spia di patologie più gravi.I miei dubbi vagano tra varie patologie, soffro e patisco in maniera eccessiva il freddo spesso devo rianimare le estremità che mi si congelano in tempi brevissimi e molto spesso mi sveglio con il viso gonfio soprattutto gli occhi.E' continuo e costante il bisogno di bere in ogni momento della giornata e di urinare soprattutto al mattino in abbondanti e frequenti quantità.In ultimo aggiungo che sono affetta da idrocefalia congenita asintomatica diagnosticata non da trattatare che non mi ha creato palcun problema neanche dopo l'intervento alla colonna(molti chirurghi erano convinti che fosse deleterio e si erano rifiutati di eseguire l'intervento).Il mio medico curante mi ripete da anni di fare gli esami della celiachia e della tiroide, mi aveva prescritto il gutrom ma avendo peggiorato i miei malesseri ho preferito evitare di continuare l'assunzione.Speranda di essere stata abbastanza chiara anticipatamente ringrazioCoridali saluti