22-12-2005

Buon giorno. sono une ragazzo di 20 anni vivo in

Buon giorno. Sono une ragazzo di 20 anni vivo in belgio ma la mia mama è italiana. Scusate per gli sbagli che faccio. Tre mesi fa sono andato dal medico per fare un check up perché avevo paura di avere une malattia comme la Leucemia. Il medico mi ha detto che i risultati erano buoni ma che avevo un problema di Bilirubina che stava a 1.6 (1.2 di non conjugate et 0.4 di conjugato). il medico mi ha detto di non allarmarmi e mi ha fatto fare una echographia. però ho preso paura perchè sono un po hypocondriaco. il giorno dell'echographia sono andato a fare un prelievo di Sangue e la bilirubina era salita a 2.5 (con 2.1 di non conjugata et 0.4 di conjugata) tutto il resto per il fegato era normale. L'echographia non a dato niente tutto era normale. il mio medico dopo qusta echographia ha fatto una batteria di test per malattia di crigler, thalassemia (la mia mamma ce l'ha) hemolisi. Poi 2 sttimana dopo o rifatto un prelievo di sangue et la bilirubina era a 2.1. Il mio medico ha diagnosticato une malattia di gilbert. Due settimana fa ho fatto un controllo et la bilirubina era a 3 (con 2.4 du non conjugata et 0.6 di conjugata). Prima di fare qusto exame del sangue ero bene ma ora non mi sento piu lo stesso con problemi intestinali con costipatione per exempio de les volte vado 5 volte la settimana al bagno et des les volte 3. Ho paura di avere une malattia come l'amiloidosi perche ho visto che provoca ittero et constipazione. Mi può autare perche non so piu che fare è tre mesi che piango tutti i giorni e che ho paura. Il mio medico mi dice che è sicuro del suo diagnositco pero ha paura.
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
L’aumento della bilirubinemia cha ha più volte riscontrato non deve preoccuparla in quanto è l’espressione di una condizione assolutamente priva di significagto clinico e di rischio. Si tratta di una condizione del tutto benigna, che non richiede ulteriori approfondimenti né accorgimenti dietetici o terapeutici particolari. Essa prende il nome, così come le ha già detto il medico curante, di sindrome di Gilbert.
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna