Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

06-11-2006

Buona sera, sono cesare ho 43 anni e lavoro come

Buona sera, sono Cesare ho 43 anni e lavoro come quadro presso una azienda del gas, faccio pochissimna attività fisica ma non fumo e la mia pressione arteriosa è 130/80. Nel corso della mia vita ho sofferto di fibrillazione atriale parossistica (tre episodi il primo nel 1993, il secondo nel 2003 e l'ultimo ad agosto di quest'anno) a causa, così dicono i medici, di una ernia jatale da scivolamento di cui soffro. Premesso che in tutt'è tre le occasioni la fibrillazione è stata riconvertita in un giorno con trattamento farmacologico, però permane una extrasistolia che mi dà un pò di fastidio, la mia domanda è dato che non assumo alcun farmaco sarebbe il caso di approfondire le indagini? Se sì mi potete suggerire un Centro specialistico ad HOC? Ringrazio anticipatamente.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
La Sua pressione è già meritevole d attenzione, come la sua scarsa attività fisica. Ha omesso di riferire se ha già eseguito accertamenti cardiologico. Ammesso che tutto sia a posto, per risolvere il suo problema bisogna sapere quante e di che tipo extrasistoli ha nella giornata: un ECG per 24 ore secondo Holter può essere la risposta. In base al risultato si potrà valutare l’opportunità di un trattamento. A volte una piccola dose di betabloccante può servire a ridurre il fastidio soggettivo. Anche una dieta adeguata alla sua ernia iatale può aiutarla (cibi e bevande possono accentuare i disturbi).
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!