09-05-2006

Buona sera, vorrei avere gentilmente informazioni

Buona sera, vorrei avere gentilmente informazioni sulla sindrome WPW perchè dall'età di 12 anni ho cominciato a soffrire di tachicardia ma solo ora mi è stata diagbnosticata la sindrome di wpw. Ultimamente gli attacchi sono più frequenti e duraturi e spesso ho dovuto ricorrere anche a ricoveri. L'aritmologo che ho consultato mi ha posto davanti due scelte: terapia farmacologica o ablazione. Vorrei sottopormi all'ablazione ma ho delle paura credo comprensibili. Dovrei magari prima provare con i farmaci. Le chiedo gentilmente un consiglio e la ringrazio anticipatamente.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
La sindrome di wpw va trattata quando, come nel suo caso, dà disturbi invalidanti. Uno dei dati che può essere d’aiuto nella sua decisione è uno studio elettrofisiologico. Se questo mostrasse la tendenza a fare aritmie ventricolari e quindi pericolose per la vita, probabilmente l’intervento di ablazione è la cosa migliore. In caso contrario, non è criticabile la scelta di testare inizialmente la sola terapia farmacologica.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!