Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

23-02-2006

Buonasera, mi chiamo claudio e ho 33 anni. ho

Buonasera, mi chiamo Claudio e ho 33 anni. Ho effettuato un ecg da sforzo per extrasistoli avvertite durante Attività fisica, isolate e credo anche a coppia; risultato: extrasistoli ventricolari isolate e sporadiche. Avevo effettuato in precedenza Ecocardiogramma per soffio sistolico 2/6; risultato: normale, tranne minimo Rigurgito tricuspidale. Quello che ora mi preoccupa sono le extrasistoli a riposo, che sono molto infrequenti durante il giorno, ma in uno o due casi si sono verificate in sequenza (4, 5 0 6, in quel momento non le ho contate), in altri isolate o a coppia. Sono abbastanza ansioso. Devo effettuare un holter? Posso continuare l'attività sportiva amatoriale come mi è stato detto di fare, anche se continuo ad avere extrasistoli sotto sforzo? Soprattutto: che significato hanno le extrasistoli in sequenza? Grazie anticipatamente per la risposta e cordiali saluti.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Non è chiaro dalla sua domanda se le extrasistoli ventricolari durante il test da sforzo si verificano di base e scompaiono con lo sforzo o nella fase di recupero, o viceversa (nel primo caso sono del tutto benigne). Non è detto che le palpitazioni che lamenta siano di origine ventricolare, perché potrebbero essere benissimo anche extrasistoli sopraventricolari e quindi di scarso interesse clinico (a differenza di una sequenza di extrasistoli ventricolari). Certamente l’ECG Holter è l’esame è più indicato per verificare i sintomi lamentati. Dal comportamento delle extrasistoli durante lo sforzo e dai risultati dell’Holter il Suo cardiologo saprà consigliarla per il meglio circa la continuazione della pratica sportiva.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!