06-10-2013

Buonasera, sono una donna di 27 anni e da circa un

Buonasera, sono una donna di 27 anni e da circa un anno mi sono accorta che la sera, non appena mi distendo a letto, sento un forte senso di oppressione al petto tanto che arriva proprio a mancarmi l'aria e mi ritrovo così a boccheggiare come un pesce. Il problema passa e/o si allevia, non appena mi distendo sul fianco sinistro o addirittura se mi metto a dormire a pancia in giù. il mio medico di famiglia precedente diceva che era la gravidanza, o meglio la bambina che premeva sull'addome e provocava questa sensazione, ma ad un anno esatto dalla nascita di mia figlia, sono ancora qui con questo problema che, a mio parere, è pure peggiorato visto che la mancanza di aria mi provoca fitte al petto e mal di testa. i risultati Raggi al torace dicono:"LIEVE ISPESSIMENTO PLEURICO AGLI APICI.MODESTA ACCENTUAZIONE DEL DISEGNO VASCOLARE ILO-PERILARE E DELLA TRAMA INTERSTIZIALE.STRIA PROIETTATA IN SED APICO-SOTTO-CLAVEARE PARA-MEDIASTINICA DX, DA POSSIBILE PRESENZA DI PICCOLO LOBO AZYGOS VENTILATO.NON EVIDENTI LESIONI PLEURO-PARENCHIMALI A FOCOLAIO IN ATTO DEI RESTANTI AMBITI ESPLORABILI.IMMAGINI CARDIACA MODICAMENTE RUOTATA VERSO SN E DI DIEMNSIONI APPARENTEMENTE NEI LIMITI, IN PARTE CONDIZIONATA MORFOLOGICAMENTE DALLA PRESENZA TENDENZIALMENTE DI "PECTUS EXCAVATUM"".Grazie infinite. saluti.
Risposta di:
Dr. Gianpaolo Di Rosa
Specialista in Radiodiagnostica

Il referto radiologico riportato rientra nella complesso nella normalità; valuti la possibilità con il suo medico di effetuare esami specifici per la ricerca di eventuale ernia jatale e/o reflusso gastro-esofageo.