Buonasera, sono una ragazza di 22 anni che in linea di massima gode di buona salute.Vi scrivo per chiedere un parere: ormai mi succede da parecchi anni di provare un forte dolore retrosternale, spostato leggermentea sinistra (diciamo che prende metà seno sinistro, ma è più in profondità), all'improvviso. La durata varia da pochi secondi a qualche decina di secondi.. mi è sempre capitato a riposo, magari mentre sono sul divano, e l'unico modo di sopportarlo e fralo passare è rimanere immobili e quasi smettere di respirare (in quanto ad ogni respiro o minimo movimento sembra più forte e prolungato). Ora fortunatamente accade più raramente e "gli attacchi" sono più brevi. è iniziato intorno ai 13 anni credo, e nel periodo 14-16 gli attacchi erano quasi giornalieri e più lunghi (presumo fosse legato al grande stress psicologico procurato da una brutta situazione a scuola)... anche ora in periodi un po' più stressanti si presenta con maggiore frequenza (un paio di volte a settimana), ma comunque in maniera più leggera rispetto al passato. Premetto che a 18 anni sono diventata donatrice di sangue, per cui tra gli esami preliminari mi hanno fatto la tac al torace e l'ecocardiogramma ed ogni volta che dono mi fanno le analisi e tutto risulta nella norma. Non l'ho nemmeno mai accennato ai medici in quanto essendo un problema ormai sporadico, non so nemmeno come fare per "dimostrarlo"Mi può fornire un parere? cosa potrebbe essere e cosa posso fare?